torna alle news
31 Marzo 2006

Verifiche periodiche impianti di terra

Ricordiamo alle imprese che rientrano nel campo di applicazione del D.Lgs. 626/94 e successive modifiche ed integrazioni che hanno l’obbligo di:

  • effettuare regolari manutenzioni dell’impianto;
  • far sottoporre l’impianto a verifica ogni cinque anni. 
  • far sottoporre l’impianto a verifica biennale nei seguenti casi:
    a) nei cantieri;
    b) nei locali adibiti ad uso medico;
    c) negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio.

Per le verifiche l’impresa si deve rivolgere all’Azienda USL o a Organismi notificati dal Ministero delle attività produttive, sulla base di criteri stabiliti dalla normative tecnica europea UNI CEI, infatti il D.P.R. 462/01 all’articolo 4 riporta:

Il datore di lavoro è tenuto ad effettuare regolari manutenzioni dell’impianto, nonché a far sottoporre lo stesso a verifica periodica ogni cinque anni, ad esclusione di quelli installati in cantieri, in locali adibiti ad uso medico e negli ambienti a maggior rischio incendio per i quali la periodicità è biennale.
Per l’effettuazione della verifica, il datore di lavoro si rivolge alla ASL o all’ARPA o ad eventuali organismi individuati dal Ministero delle Attività Produttive, sulla base di criteri stabiliti dalla normativa tecnica europea UNI-CEI.
Il soggetto che ha eseguito la verifica periodica rilascia il relativo verbale al datore di lavoro che deve conservarlo ed esibirlo a richiesta degli organi di vigilanza.

Le verifiche sono onerose e le spese per la loro effettuazione sono a carico del datore di lavoro.

Invitiamo tutte le aziende che necessitano di informazioni o che devono regolarizzare la loro posizione a rivolgersi urgentemente agli uffici di zona con copia della dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico, denuncia e verifiche periodiche dell’impianto di terra, copia della bolletta dell’energia elettrica.

Ricordiamo inoltre che le aziende che hanno sottoscritto il contratto ambiente, potranno monitorare le rispettive scadenze periodiche segnalando all’ufficio di zona di appartenenza la loro posizione.

Gli uffici di zona sono a disposizione per ogni chiarimento che dovesse necessitare.

Tutte le notizie a proposito di Ambiente Sicurezza e Qualità

Vai a Ambiente Sicurezza e Qualità