torna alle news
1 Ottobre 2007

Valorizzare gli antichi mestieri d’arte

Nasce a Bologna tra Confartigianato ed “ATANOR Officina degli elementi” un progetto per la valorizzazione e la divulgazione degli antichi mestieri d’arte. Questo sodalizio scaturisce dalla consapevolezza di appartenere ad una società lanciata nella rincorsa dell’innovazione tecnologica e avvolta dalle spire della globalizzazione e pertanto incapace di tramandare alle nuove generazioni l’eredità ed il patrimonio del nostro “sapere antico”, caratterizzato da quelle figure professionali di “bottega” dove riemergono le matrici degli elementi essenziali: legno, metallo, vetro, ceramica, carta e pellami.

La sfida è duplice. Da un lato nel laboratorio di Atanor si studia e si pratica con meticolosa cura l’attività di restauro di arte contemporanea, che ha portato il centro ad essere uno dei pochi laboratori nel nostro paese dove si attua questo tipo di restauro in modo consapevole, aperto e problematico. Le soluzioni conservative proposte nascono da una lettura attenta dell’intenzione concettuale dell’artista, supportata da un’analisi e conoscenza profonda dei materiali e della Storia dell’arte contemporanea, per riportare l’opera all’esatta composizione originale, restituendole nuova vita senza cancellare la traccia del suo importante passaggio nel tempo. Dall’altro, l’obiettivo di Atanor e Confartigianato è la valorizzazione e la divulgazione del sapere dei mestieri d’arte attraverso corsi mirati in cui i maestri artigiani tramandano l’uso di tecniche e di attrezzi di antica tradizione dando vita a progetti formativi di alta qualità. Coloro che partecipano al corso operano direttamente sulla materia scoprendo e sviluppando così le proprie attitudini; il fare in prima persona porterà all’acquisizione di competenze, abilità e stili individuali. Il recupero di tali figure, nelle varie tecniche di manipolazione degli elementi, rappresenta inoltre una nuova opportunità di occupazione ed è per questo che Atanor e Confartigianato collaboreranno in futuro per sviluppare progetti ed iniziative comuni.