torna alle news
23 ottobre 2002

Un progetto Confartigianato per favorire l’incrocio domanda-offerta

Confartigianato per dare una risposta concreta alla difficoltà delle aziende nel reperimento di manodopera qualificata ha dato avvio ad un progetto sperimentale finalizzato all’inserimento professionale in aziende emiliano romagnole di 120 giovani slovacchi con formazione tecnica specifica. Il progetto si articola in più azioni tra loro collegate:
– Selezioni di giovani slovacchi, occupati e non, già in possesso di diploma o attestato di qualifica disponibili a frequentare un corso di Lingua italiana della durata di 2 mesi, presso la città di Kosice, organizzato dalla Società Dante Alighieri. Il costo del corso è di 309,918 euro, di cui il 50% a carico dell’impresa che richiede il lavoratore e per il restante 50% a carico di Confartigianato.

– Verifica da parte delle imprese interessate dei curricula dei candidati e selezione

– L’assunzione, di durata almeno biennnale, è prevista per il 1° gennaio 2003.

GLI A
SPETTI TECNICI


A selezione avvenuta l’impresa dovrà avviare entro l’8 dicembre 2002 la richiesta di assunzione con decorrenza 1 gennaio 2003 presso la direzione provinciale del lavoro competente allegando l’attestato di frequenza al corso.

L’impresa aderente dovrà garntire al lavoratore la disponibilità dell’alloggio, il cui contratto d’affitto sarà allegato alle documentazioni da presentare alla direzione provinciale del lavoro.
La ricerca di alloggi può essere da Confartigianato .

Le imprese che fossero interessate a partecipare al progetto poossono contattare la dott.ssa Serena Rossi presso L’Ufficio sindacale di Confartigianato Federimpresa di Bologna al numero 0514172311 o in e-mail a s.rossi@confartigianatobologna.it