torna alle news
9 Ottobre 2006

Tessera nei Cantieri Edili

Ricordiamo che dal 1° ottobre 2006 tutti i lavoratori che operano all’interno dei cantieri edili dovranno portare un “badge” di riconoscimento, fornito dal datore, con almeno foto, nome e cognome, data di nascita e nome dell’impresa da cui dipendono. Tale obbligo sussiste anche per i lavoratori autonomi che, però, hanno l’obbligo di provvedervi autonomamente. I datori di lavoro che occupano meno di dieci lavoratori possono sostituire il tesserino con un registro di cantiere vidimato dalla Direzione Provinciale del Lavoro. Deve essere predisposto un registro per ogni cantiere ed aggiornato ogni giorno, nell’intestazione deve riportare oltre il nome dell’impresa, il luogo del cantiere ed i riferimenti normativi.

L’uso del badge appare quindi più funzionale.

Il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Direzione Generale per l’Attività Ispettiva ha emesso lo scorso 28 settembre la circolare 29 con oggetto "Art. 36 bis D.L. n. 223/2006 (conv. con L. n. 248/2006)".

La circolare entra nei dettagli spiegando le novità entrate in vigore negli ultimi tempi, ed in particolare analizza:

  • le modalità del provvedimento di sospensione dei lavori nel cantiere, 
  • le caratteristiche della tessera di riconoscimento o del registro di cantiere, in vigore dal giorno 1 ottobre 2006, 
  • la comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro in edilizia, 
  • la maxisanzione per il lavoro nero

 Scarica la circolare del Ministero del Lavoro

 Scarica il modello per effettuare la sospensione dei lavori

Le imprese interessate possono richiedere tutte le informazioni dettagliate rivolgendosi agli uffici di zona

Tutte le notizie a proposito di Ambiente Sicurezza e Qualità

Vai a Ambiente Sicurezza e Qualità