torna alle news
14 Maggio 2009

Rifiuti Speciali Pericolosi e Non Pericolosi

Promemoria per le aziende che effettuano la gestione di rifiuti; rammentiamo che la normativa di riferimento D.Lgs. 152/2006 obbliga tutte le imprese che raccolgono e/o trasportano rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, di compilare il Formulario di Trasporto ogni volta che un rifiuto viene movimentato. Resta in capo a questi soggetti la scelta delle corrette modalità di smaltimento / recupero di tali materiali, individuando i tre soggetti deputati a gestire il trasporto del rifiuto: Produttore – Trasportatore – Destinatario. Gli stessi dovranno essere in possesso di un’apposita autorizzazione rilasciata dall’Albo Gestori Ambientali, che andrà indicata nella relativa sezione sul documento di trasporto.

Oltre al formulario, dovrà essere compilato anche il Registro di Carico e Scarico dei Rifiuti, sul quale saranno annotate le operazioni di Carico ogni volta che il rifiuto viene accantonato e le operazioni di Scarico nel momento del trasporto del rifiuto dal produttore al destinatario per lo smaltimento / recupero. Tutte queste operazioni oltre che essere obbligatorie per le imprese, sono sanzionate penalmente dagli enti di controllo (Carabinieri NOE, Corpo Forestale dello Stato, Vigili Urbani, ARPA, ecc…), pertanto si invitano le aziende, che dovessero avere dubbi sulla gestione e/o la necessità di verificare le modalità adottate per la gestione di tali rifiuti, a contattare il nostro ufficio per un check-up di un nostro referente.

Gli uffici Confartigianato sono a disposizione per ogni chiarimento necessario

Tutte le notizie a proposito di Ambiente Sicurezza e Qualità

Vai a Ambiente Sicurezza e Qualità