torna alle news
7 Ottobre 2008

Percorsi di orientamento all’Estero

Si è concluso il percorso di orientamento ai mercati esteri che un gruppo di aziende associate a Confartigianato Bologna hanno affrontato con il contributo della Camera di Commercio, che da tempo dedica particolare attenzione allo sviluppo dell’internazionalizzazione delle aziende del territorio, e di Emil Banca, che sempre affianca le piccole aziende nei processi di internazionalizzazione.

L’iniziativa si è rivolta sia ad aziende che per la prima volta hanno affrontato l’idea di approcciare i mercati stranieri, sia ad aziende desiderose di acquisire le conoscenze necessarie per rendere sistematica l’attività verso l’estero.

Bva Srl, azienda che produce stampi ad iniezione per materie plastiche e che già da tempo ha iniziato a commercializzare i propri prodotti sui mercati stranieri. “Ad un certo punto – dice Massimiliano Malavasi, uno dei titolari – ci siamo resi conto che avevamo bisogno di diversificare i nostri mercati: il prodotto era pronto e appetibile anche all’estero e così abbiamo iniziato. Dopo le prime esperienze, comunque fortunate, ci è parso subito chiaro che il prodotto non basta: servono conoscenze tecniche per pianificare “in sicurezza” le esportazioni. Il percorso che abbiamo fatto ci ha fornito una serie di informazioni, ma soprattutto ci ha aiutato a porci le domande necessarie”.

“Per quanto mi riguarda, sono sempre e solo impegnata a pensare alle mie creazioni. – afferma Imelde Corelli, artigiana-artista creatrice di gioielli – Il percorso ha sicuramente contribuito alla mia crescita intellettuale, ma soprattutto alla mia apertura mentale. Noi artigiani spesso rimaniamo chiusi nelle nostre botteghe, perdendo un pò il contatto con la realtà. Il nostro lavoro non è fine a se stesso, ma è destinato ad un mercato che ha delle regole, che noi non possiamo non conoscere”.

Non è una novità il fatto che proprio le piccole aziende, spesso con enormi potenzialità, hanno bisogno di acquisire consapevolezza e conoscenza per poter cogliere, senza rischi, le opportunità offerte dai mercati esteri. “E’ indubbio che in una piccola azienda, spesso poco strutturata, è difficile trovare il tempo e la forza da dedicare all’informazione e alla formazione – Luca Gamberini, titolare della GR Gamberini Srl -, ma non possiamo più farne a meno, se vogliamo rispondere alle esigenze di mercati sempre più competitivi: il miglio prodotto del mondo non basta più, se non sai come venderlo”.

Quella di proseguire nell’attività di orientamento e formazione (soprattutto finanziata), è una scelta che Confartigianato Bologna ha deciso di perseguire per poter essere un punto di riferimento per le aziende anche nel Settore dell’Internazionalizzazione.

Per informazioni:

Ilaria Bellini
i.bellini@confartigianatobologna.it

Tutte le notizie a proposito di Internazionalizzazione

Vai alla pagina dell`Internazionalizzazione

Il nostro sito dedicato ai mercati esteri:
www.exportarti.it