torna alle news
21 gennaio 2010

Nuovo modulo per le assenze dei conducenti

Con il decreto legislativo 144/2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 17 settembre 2008, si è reso obbligatoria la tenuta del modulo di controllo per l’assenza dei conducenti, chiamato anche modulo di attestazione delle attività svolte a norma del regolamento 561 del 2006.
Il vecchio modulo sinora in vigore poteva essere utilizzato solo per i casi di assenza per malattia del conducente, ferie annuali  oppure quando il conducente avesse guidato un altro veicolo escluso dal campo di applicazione del regolamento (CE) n. 561/2006.
Tale rigida tassatività creava enormi problemi ai trasportatori, impossibilitati dunque, in caso di controlli, a legittimare la mancanza di registrazione nell’ipotesi, ad esempio, di mancata guida per attività non contemplate (pulizia del mezzo, servizi in azienda, ecc.) e costretti dunque a subire irrimediabilmente una sanzione amministrativa sino a 570 euro (D. Lgs. 4 agosto 2008 n. 144).
Confartigianato Trasporti ha lavorato fin da subito in sede Comunitaria per la modifica del formulario, richiedendo l’inserimento  di ipotesi più ampie, fino ad arrivare all’attuale situazione. 

Adesso il  nuovo modulo presenta le seguenti sezioni:

  • malattia
  • ferie annuali
  • per la guida di un altro veicolo escluso dal campo di applicazione del regolamento CE n° 561/2006 da parte del conducente ( mezzi esclusi dalla applicazione del cronotachigrafo)
  • congedo o recupero
  • disponibilità
  • svolgimento di altro lavoro diverso dalla guida.

Le tre fattispecie aggiuntive, l’ultima in particolare, mettono ora in grado il trasportatore di non essere più sanzionato compilando il modulo. La disciplina per il resto rimane inalterata.

Dunque, il modello deve essere compilato da tutti i conducenti di veicoli per il trasporto di cose aventi massa complessiva superiore alle 3,5 t e per i veicoli autorizzati al trasporto persone aventi più di nove posti compreso il conducente.

Il conducente dei veicoli indicati deve avere in cabina, oltre ai fogli di registrazione della giornata in corso e dei 28 giorni precedenti, anche il modulo di controllo per l’assenza dei conducenti, nel caso in cui, durante il giorno in corso e nei 28 giorni precedenti, si siano verificate assenze per malattia, ferie, la guida di un altro veicolo escluso dal campo di applicazione del regolamento CE n° 561/2006, congedo o recupero, disponibilita’ oppure svolgimento di lavoro diverso dalla guida. Il modulo di controllo per l’assenza dei conducenti, deve essere conservato dall’impresa di trasporto per un anno dalla scadenza del periodo cui si riferisce. Il conducente che non ha ovvero che tiene in modo incompleto o alterato il modulo di cui sopra è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 143,00 a euro 570,00. Alla stessa sanzione è soggetta l’impresa che non conserva il modulo per il periodo di un anno, ed il suddetto obbligo vige anche per i conducenti titolari di impresa che devono  provvedere alla compilazione del modulo e firmare, sia in qualita’ di conducente
che di titolare.

È valido solo l’originale firmato. Il testo del modulo non può essere modificato, non può essere prefirmato né può essere modificato mediante dichiarazioni manoscritte.  Anche se stampato su carta recante il logo e i dati aziendali, i campi riguardanti le informazioni
sull’impresa devono in ogni caso essere compilati.

Presso gli uffici Territoriali di Confartigianato Imprese Bologna e sul sito www.confartigianatobologna.it sono disponibili i moduli di controllo delle assenze dei conducenti.
 
Si dà atto all’Amministrazione italiana di essere stata particolarmente sensibile alle ragioni pratiche che spingevano per una modifica del modulo, e di aver lavorato verso il raggiungimento di un obiettivo condiviso che consente adesso il rispetto delle regole. 

Scarica il modulo elettronico

Per informazioni:

Ufficio Sindacale
Angela Parma
a.parma@confartigianatobologna.it

Vai alla pagina dell`Assistenza

Tutte le notizie a proposito di Assistenza tecnica e normativa