torna alle news
19 Aprile 2010

Nuovo decreto per autocisterne

Confartigianato saluta con soddisfazione la pubblicazione del decreto che recepisce le istanze proposte dalla sezione Trasporti, settore ADR prodotti petroliferi. Si mirava a salvare i veicoli che risultano da un investimento che poteva e doveva durare almeno 25 anni e le cisterne con mezzi, magari di piccola portata, che trasportano prodotti in ambito locale.

Adesso, gli autoveicoli cisterna e rimorchi-cisterna o semirimorchi-cisterna costruiti secondo le disposizioni nazionali in vigore al 31 dicembre 1996 e che siano mantenuti in condizioni atte a garantire i livelli di sicurezza richiesti dal Codice della Strada, possono circolare per  25 anni dalla data della prima immatricolazione.

 

Altrimenti il decreto prevede un periodo di transizione di due anni dalla sua entrata in vigore.

Per le cisterne, i 25 anni di proroga sono previsti se esse sono state costruite secondo le disposizioni nazionali in vigore al 31 dicembre 1996 e se mantenute in condizioni atte a garantire i livelli di sicurezza richiesti dalle disposizioni vigenti.

Confartigianato condivide l’obiettivo di garantire la massima sicurezza degli automezzi che trasportano quei prodotti anche molto pericolosi che in ADR sono definiti sensibili. 

Per informazioni dettagliate sull’argomento, è possibile scaricare il decreto informativo del ministero.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Sindacale
Angela Parma
a.parma@confartigianatobologna.it

Vai alla pagina dell`Assistenza

Tutte le notizie a proposito di Assistenza tecnica e normativa