torna alle news
24 Gennaio 2005

NUOVO ACCORDO MIGLIORATIVO REGIONALE

La Confartigianato e le banche aderenti al tavolo Regionale del Cobapo sono da tempo impegnate nell’individuazione di soluzioni capaci di accompagnare la crescita delle piccole imprese, in questo momento così delicato della nostra economia. L’obiettivo di questo accordo è stato quello di differenziare le condizioni sancite dalla convenzione standard rinnovata la primavera scorsa in senso migliorativo per quelle imprese associate alla Confartigianato che presentino determinate condizioni di patrimonio e di indebitamento, da essere giudicate “meritevoli” in una prospettiva di grande cambiamento quale quella di Basilea 2.
In altre parole la Confartigianato intende accompagnare le imprese associate verso un percorso di crescita culturale, favorendone il consolidamento patrimoniale, prevedendo forme di capitalizzazione, dotandole delle necessarie competenze finanziarie. Pertanto, Confartigianato e gli istituti firmatari dell’accordo intendono avviare la sperimentazione di un accordo che prevede la possibilità di accedere a condizioni migliorative per le aziende correntiste in convenzione con Confartigianato.
La presenza di tutti i requisiti richiesti consentirà alle aziende in convenzione associate a Confartigianato di usufruire delle condizioni migliorative come di seguito riportato:
 
Tasso c/c         Eur 365/3 mmp + 2,5 (cioè  – 0,675 su Accordo standard)
Tasso SBF       Eur 365/3 mmp + 0,875 (cioè  – 0,675 su Accordo standard)
Antic. Fattura Eur 365/3 mmp + 1,475 (cioè  – 0,675 su Accordo standard)
Inoltre, per quanto riguarda le condizioni di tenuta conto, vengono diminuite le seguenti spese:
€ 0,90 per riga di E/C (cioè  – 0,20 € su Accordo standard)
€ 7,50 per chiusura trimestrali  (cioè – € 2,50 su Accordo Standard).
 
Al presente Accordo Migliorativo, per ora, hanno aderito i seguenti Istituti di Credito:
Cobapo (Consorzio Banche Popolari, tipo Bper, S.Geminiano, ecc.)
CR.Cento, CR Ferrara, Federazione Banche di credito cooperativo (casse rurali), Cr Cesena, Carisbo, Credito Emiliano.