torna alle news
19 gennaio 2009

Incentivi regionali alle imprese artigiane

Riaperto per il 2009 il bando della Legge Regionale 3/93, in sintesi tutte le caratteristiche della misura

Finalità della misura: Promuovere gli investimenti delle imprese artigiane

 
Scadenza bando: 30 giugno 2009
 
Valore massimo del finanziamento richiedibile: 1.000.000 €
Investimenti  ammissibili a contributo
          L’acquisto, anche tramite leasing, la costruzione, l’ampliamento, l’ammodernamento e la ristrutturazione di immobili posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa (esclusi terreni e aree esterne agli immobili)
          L’acquisto anche tramite leasing, di macchinari, attrezzature e veicoli nuovi di fabbrica
          L’acquisizione di commesse e/o appalti comunitari e nazionali
          La costruzione e/o acquisizione di stampi
Chi può fare domanda
Tutte le imprese artigiane, anche di nuova costituzione, che effettuano gli interventi nella Regione Emilia Romagna.
Entità del contributo
Il contributo pubblico è un rimborso sulle spese effettuate dall’impresa, viene liquidato direttamente all’impresa dietro presentazione dei titoli di spesa che dimostrano l’avvenuto investimento.
Il contributo è pari a un abbattimento del tasso di riferimento europeo per gli investimenti, attualmente al 4,99, pai a:
          60% per tutte le imprese
          80% per le imprese femminili e per le imprese giovanili
          100% per le neo imprese
Il contributo viene erogato in unica soluzione terminati tutti gli investimenti, presentando le fatture quietanzate e la domanda di liquidazione
Cosa bisogna fare
–          Federservizi redige la domanda di finanziamento da presentare in regione
          L’impresa ha tempo 24 mesi per la realizzazione e il pagamento degli interventi
          Terminati e spesati gli interventi, Federservizi procede alla raccolta della documentazione necessaria e alla richiesta di liquidazione del contributo richiesto
          La Regione effettua le verifiche e i controlli e procede alla liquidazione del contributo all’impresa
 
Note:
Sono ammissibili le spese per l’installazione di pannelli fotovoltaici, e gli incentivi si possono cumulare con il contributo in conto energia previsti dalla normativa nazionale
Sono ammissibili gli investimenti in macchinari e attrezzature finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale del ciclo produttivo

Ufficio Credito Confartigianato
Franco Vernelli, Luciano Moda
051/4172311-051/6388670
l.moda@confartigianatobologna.it

Vai al Credito

Tutte le notizie a proposito di Credito