torna alle news
13 Luglio 2005

Immobili in costruzione

E’ in dirittura di arrivo il decreto attuativo della legge 210/2004, relativa ai fallimenti immobiliari ed alla tutela degli acquirenti. Le garanzie previste dal decreto per tutelare l’acquirente di un immobile da eventuale fallimento della ditta costruttrice poggiano su quattro basi e impongono alcuni obbligo alle ditte costruttrici alcuni obblighi:

  1. il costruttore deve sempre rilasciare una fideiussione all’acquirente e deve garantire tutte le somme riscosse o da riscuotere per l’acquisto del bene. Può essere utilizzata anche la “fideiussione per obbligazione futura” che consente di poter rapportare il valore della fideiussione ai versamenti realmente effettuati e non sull’intero valore del bene promesso in vendita.
  2. Il costruttore deve stipulare apposita polizza assicurativa postuma per difetti costruttivi, a beneficio dell’acquirente, e deve essergli consegnata all’atto del trasferimento della proprietà. Se l’immobile viene acquistato da un intermediario sarà quest’ultimo a doversi procurare la polizza dal costruttore e consegnarla all’acquirente.
  3. Diventa obbligatorio redigere un dettagliato capitolato descrittivo dell’immobile.
  4. Viene prevista l’istituzione di un fondo sociale, alimentato a carico dei costruttori con una quota del 4 per mille, calcolata sulla fideiussione, che è riservato a tutti gli acquirenti che sono state vittime di un fallimento del costruttore avvenuto tra il 31/12/1993 e la data di entrata in vigore del decreto.