torna alle news
13 Settembre 2006

Il futuro di Bologna, dialogo con Cofferati

Sono stati Sergio Cofferati e Maria Lucia Candida i protagonisti eccellenti della tavola rotonda “Bologna e il suo futuro” momento clou dell’Assemblea Annuale di Confartigianato Bologna che si è svolta sabato nella Sala Topazio della Camera di Commercio.
Il Sindaco di Bologna e il Direttore Generale del Gruppo Carisbo – San Paolo Imi hanno discusso del futuro della città insieme al Segretario di Confartigianato Federimprese Agostino Benassi e al Presidente Fabio Bordoni. Al centro del dibattito le sfide che attendono Bologna: le grandi opere che ne cambieranno il volto garantendo lo sviluppo del sistema economico; la necessità di crescita di Fiera, Aeroporto e Atc attraverso aggregazioni; la necessità delle aziende di poter contare su banche radicate sul territorio che possano sostenerle nella loro quotidianità.
Non sono mancati i riferimenti alla stretta attualità sulle politiche di riqualificazione del centro storico di Bologna al centro di un braccio di ferro tra Comune e Associazioni: Confartigianato ha chiesto a Palazzo D’Accursio di riaprire un confronto sulla riqualificazione del salotto buono della città in cui operano quotidianamente migliaia di artigiani.
Durante i lavori dell’assemblea sono stati presentati gli straordinari risultati ottenuti dal Confartigianato dal 1998 al 2006: gli associati sono passati da 2157 a 4370 con un incremento del 202%, le sedi erano 18 ed ora sono 34, impennata anche per i dipendenti passati da 92 a 230, mentre il fatturato è passato da 3milioni e 800mila euro agli attuali 11milioni di euro.
 
Tutte le notizie a proposito della nostra Associazione

Vai a La nostra Associazione, i Servizi che Offre