torna alle news
20 settembre 2004

I MODELLI DI ECCELLENZA

Adolfo Guzzini, titolare del gruppo che detiene i marchi “Fratelli Guzzini”, “Guzzini Illuminazione” e “Teuco”, Paolo Lelli, Direttore Generale della CARISBO, Gianfranco Berta, titolare della Distilleria Berta e Gianluca Muratori, presidente del Consorzio CIPEA, sono stati i protagonisti dell’appuntamento formativo rivolto al gruppo dirigente della nostra Associazione, giunto quest’anno alla sesta edizione.
Le tre giornate di formazione e confronto, intitolate “I Modelli di Eccellenza”, si sono svolte in provincia di Macerata ed hanno suscitato grande entusiasmo tra gli oltre 60 imprenditori e funzionari della struttura, in particolare per gli spunti emersi dalle quattro “interviste agli imprenditori”.
Dagli interventi di Guzzini, Lelli, Berta e Muratori sono emerse storie parallele che parlano di “persone normali” protagoniste di grandi processi di sviluppo e cambiamento in settori molto diversi, punteggiati da scelte coraggiose ed a volte controcorrente, da episodi e coincidenze fortunate, da situazioni di crisi trasformate in occasioni per rilanciarsi.
Adolfo Guzzini, recentemente entrato nell’esecutivo nazionale di Confindustria, è a capo di un gruppo industriale che conta 2.000 dipendenti ed un fatturato di 300 milioni di Euro, derivanti per due terzi dall’export. Nel suo intervento ha sottolineato da un lato lo strettissimo legame tra la sua famiglia e l’azienda, che continua da quattro generazioni, e dall’altro lato la grande importanza dell’apertura verso l’esterno: l’attenzione verso i cambiamenti di tecnologia, l’analisi delle esigenze dei clienti e delle realtà presenti in Italia ed all’estero. Questo straordinario esempio di imprenditoria vincente ha preso il via all’inizio del secolo scorso con una semplice attività di bottega “importata” dall’Argentina: la lavorazione manuale del “corno di bue” per realizzare pettini e calzascarpe. Passando per un importante cambiamento tecnologico come l’uso dei materiali sintetici e successivamente per la diversificazione nei settori delle vasche idromassaggio, dei casalinghi e dell’illuminotecnica, il gruppo vanta oggi posizioni di leadership nel campo dei prodotti di design.
La distilleria Berta, nata nel dopoguerra quando la Grappa veniva considerata un prodotto “minore” rispetto agli “altisonanti” Cognac e Whisky, oggi è in grado di esportare in 52 paesi un prodotto di qualità invecchiato in botti di rovere con un processo artigianale, il tutto grazie alla scelta di non entrare nel circuito della grande distribuzione con un prodotto standardizzato e di diversificarsi dai concorrenti attraverso il particolare colore del distillato e la cura nella confezione.
Paolo Lelli, dal 1997 ad oggi ha guidato il processo di trasformazione della Cassa di Risparmio di Bologna puntando a rilanciare la situazione dell’istituto bancario attraverso la valorizzazione e motivazione del personale interno e su una ritrovata qualità dei rapporti con i singoli clienti.
Gianluca Muratori ed il Consiglio di Amministrazione del CIPEA, Consorzio di Imprese Edili che conta oggi 400 soci ed un fatturato di 60 milioni di Euro, sono stati protagonisti di una crescita esponenziale che li ha portati a gestire il maggiore consorzio della Regione Emilia Romagna, in particolare grazie ad un gruppo di dipendenti molto motivati e specializzati e alla scelta coraggiosa di dare una prospettiva di sviluppo ad una struttura che nel 1980 limitava la propria attività ad una zona territorialmente molto limitata dell’Appennino Bolognese, contando su appena 12 soci.
Il Segretario Provinciale Agostino Benassi ed il Presidente Provinciale Fabio Bordoni, hanno voluto sottolineare il forte messaggio di fiducia e di stimolo che emerge da queste esperienze: Confartigianato Federimprese di Bologna ha vissuto in questi anni una fase di grande rilancio; ora i suoi dirigenti e funzionari possono guardare al futuro sicuri che con le motivazioni giuste e la necessaria attenzione ai mutamenti della realtà che ci circonda è possibile dare alla nostra Associazione un ruolo nuovo nella società bolognese, un ruolo propositivo di cui il nosro sistema economico ha sempre più bisogno per non sedersi definitivamente su posizioni destinate al declino.
Infine un particolare ringraziamento è stato dedicato alla Confartigianato di Macerata e delle Marche, nelle persone del Segretario Provinciale Giuliano Bianchi, del Presidente Provinciale Folco Bellabarba e del Segretario Regionale Giorgio Cippitelli, che sono intervenuti al convegno ed hanno contribuito fattivamente alla realizzazione di queste giornate.