torna alle news
5 dicembre 2007

Guida al Sistema Casa

Un decalogo della correttezza e della trasparenza contenente le dieci regole “auree” che committente ed imprese devono rispettare, per non incorrere in spiacevoli controversie e vivere al meglio il complesso mondo che ruota attorno alla casa. E’ la filosofia che si propone di seguire la Guida al Sistema Casa, una pubblicazione ideata e messa a punto da Confartigianato Federimprese di Bologna ed Unione Piccoli Proprietari Immobiliari di Bologna, con il contributo della Camera di Commercio.
Presentata oggi, Giovedì 06 Dicembre 2007, presso la Sala dei Marmi della Camera di Commercio di Bologna, l’idea della Guida è quella di dare una mano ai cittadini che sono alle prese con la gestione dei piccoli problemi quotidiani legati alla casa, che devono orientarsi tra mille regole e che, talvolta, sono costretti a rivolgersi ad imprese sconosciute e ad affidare loro lavori importanti, come ad esempio la ristrutturazione di un immobile o la riparazione di un guasto degli impianti casalinghi. C’è il rischio, infatti, che si creino spiacevoli inconvenienti, come ad esempio un preventivo lievitato a livelli stellari a causa di “imprevisti” non meglio specificati, o il ritrovarsi insoddisfatti del lavoro ma senza possibilità di ricevere un risarcimento. Cruciale è, infatti, il momento della scelta dell’impresa ed è sempre necessario adottare la massima attenzione. E allora, proprio per evitare queste fastidiose situazioni, nonché dannose per il portafogli, UPPI e CONFARTIGIANATO FEDERIMPRESE hanno preparato una sorta di “vademecum” per aiutare il cittadino ad orientarsi nel complesso mondo delle imprese e delle normative di settore con una serie di suggerimenti imprescindibili: dalle regole di comportamento per la sicurezza nell’edilizia e nell’impiantistica, fino alle novità in materia di efficienza energetica.
 
Tanti gli argomenti affrontati nella pubblicazione, stampata in 13000 copie: si parla di diritti e doveri del committente e della ditta esecutrice, di agevolazioni fiscali nella riqualificazione degli immobili, di sicurezza abitativa e risparmio energetico, ma anche di moderni accorgimenti per una gestione più corretta ed efficiente dell’acqua e del gas. Un’ampia sezione della Guida è dedicata alle nuove fonti energetiche ed agli impianti solari, con particolare riferimento ai vantaggi ambientali e agli incentivi economici che derivano dall’installazione di queste nuove tecniche di produzione e accumulo dell’energia. Infine, nelle ultime pagine, sono indicati i nominativi e i riferimenti delle imprese e degli artigiani che hanno sottoscritto gli obiettivi della Guida e che si impegnano, fin da ora, a rispettare il “Decalogo della Correttezza e della Trasparenza”. Divise per tipologia d’intervento, forniscono un utile strumento di selezione per le necessità del cittadino, grazie a schede sintetiche di presentazione che permettono di scegliere l’azienda adatta alle proprie esigenze di gestione dell’abitazione.
“La relazione di fiducia – dichiara Agostino Benassi, Segretario Provinciale di Confartigianato Federimprese Bologna – è da sempre un punto di forza peculiare per lo sviluppo delle nostre imprese, soprattutto quando si parla del settore delle produzioni e dei servizi legati alla gestione delle abitazioni. In quest’ambito specifico, infatti, le nostre imprese incontrano difficoltà, imputabili alla scarsa professionalità e serietà di alcuni soggetti non qualificati che operano nell’ambito del sistema casa.”
“Abbiamo quindi ritenuto necessario – conclude Benassi – realizzare questa guida al fine di sviluppare ulteriormente, tra le imprese e i proprietari delle abitazioni, una piena consapevolezza dei rispettivi ruoli ed obblighi, garantendo la necessaria trasparenza del mercato. Inoltre, nell’ambito di questo progetto sostenuto dalla Camera di Commercio, abbiamo realizzato incontri di sensibilizzazione sul corretto rapporto con i consumatori e sulle tecnologie per il risparmio energetico, riscontrando grande partecipazione e interesse da parte degli artigiani.”