torna alle news
5 Maggio 2011

Fotovoltaico: Via Libera al 4° Conto Energia

Oggi 05 maggio 2011, il Consiglio dei Ministri ha finalmente dato l’ok al 4° Conto Energia per la ridefinizione dei sistemi di contribuzione per il fotovoltaico oltre ad altre modifiche inserite nella bozza del testo.
La bozza dovrà ancora transitare da un’ultima approvazione che permetterà di pubblicare il decreto.

Scarica la Bozza del Decreto.

Il 04 maggio (ieri) è stato raggiunto un accordo tra Stefania Prestigiacomo Ministro dell’Ambiente e Paolo Romani Ministro dello Sviluppo Economico.
Si è deciso che gli incentivi partano dal momento in cui l’impianto viene allacciato alla rete e qualora i proprietari subissero ritardi dovuti ai tempi di allaccio oppure imputabili al gestore della rete, riceveranno comunque la stessa contribuzione. Clausola fondamentale sarà imputabile a ritardi sui normali allacciamenti con tempistiche previste dal Testo Integrato sulle Connessioni Attive (Tica) che fissa tempi massimi per l’allaccio e sanzioni per i gestori delle reti in caso di ritardi ingiustificati.
Inoltre sarà previsto che dal Tica, oltre alle normali sanzioni, venga previsto un indennizzo al proprietario / gestore dell’impianto. Nella bozza è previsto pari alla differenza tra il nuovo incentivo ed il vecchio, perso a causa dei ritardi imputabili alla società che gestisce la rete elettrica.

Sarebbero confermate le modifiche apportate alla bozza la scorsa settimana:
– scadenza del 3° Conto Energia: 31 agosto 2011
– estensione da 200 kW a 1 MW per la definizione di "Piccoli Impianti su Edifici", cioè impianti per i quali non è previsto il tetto di spesa
– tetti di spesa semestrali fino al 2012 e introduzione del modello tedesco dal 2013
– registro gestito dal GSE per i grandi impianti
– premio di 5 €cent/kWh per la rimozione dell’amianto
– premio del 10% per chi installa pannelli fotovoltaici italiani o europei