torna alle news
7 Agosto 2002

EDILIZIA: Nasce lo sportello unico

E’ nato a Bologna – esperimento pilota in Italia – lo Sportello Unico. Di cosa si tratta? Di una semplificazione burocratica che interessa il settore edile e che faciliterà molte operazioni. In tutta la provincia di Bologna basterà adesso una denuncia unificata fatta a un unico sportello per inviare la denuncia di un nuovo lavoro all’Inail e la richiesta di regolarità contributiva all’Inal, Inps e alle casse edili della provincia di Bologna. In poche parole sarà sufficiente un solo attestato per partecipare a gare e contratti di appalto, sia nel settore pubblico che in quello privato. Come è noto per partecipare ai vari appalti, vengono normalmente richieste attestazioni ai vari enti che accertino la regolarità contributiva delle aziende. Ma vediamo più in dettaglio questa novità.
COSA RILASCIA. Lo Sportello Unico rilascia un ‘unica
attestazione che risponde alle norme vigenti nel settore dell’edilizia. L’attestazione è la risultanza di informazioni oggi contenute negli archivi dei diversi soggetti. Fra i promotori di questa iniziativa in prima fila c’è la Confartigianato Federimpresa della provincia di Bologna, Inail, Inps, Cgil, Cisl e Uil. L’obiettivo – oltre che facilitare le operazioni alle aziende – è quello di affrontare con rigore ed efficacia, per la parte di loro competenza, il fenomeno dell’evasione contributiva e del mancato rispetto delle normative sulla sicurezza nei cantieri e dell’evasione fiscale. I fattori cioè che determinano la concorrenza sleale e pregiudicano, in senso negativo, le condizioni di lavoro dei dipendenti. In questo modo viene anche istituita una banca dati che, avvalendosi delle informazioni contenute negli archivi degli enti previdenziali e delle casse edili, oltre che a quelle acquisite direttamente, sia in grado di censire e monitorare le aziende che operano nel settore dell’edilizia. Sarà cos
ì possibile avere una rappresentazione reale e significativa della realtà della provincia che potrà essere resa disponibile anche per altri soggetti interessati.
ACCESSO ALLO SPORTELLO UNICO. Abbiamo detto che lo Sportello Unico rilascia un attestato di regolarità contributiva. L’utente (che può essere la stazione appaltante/committente, appaltatore, impresa esecutrice) deve presentare il modulo unificato di denuncia. Il modulo unificato di denuncia ha valore nei confronti dell’Inail, Inps e delle casse edili.
QUANDO SI DEVE PRESENTARE IL MODULO UNIFICATO DI DENUNCIA. L’utente deve presentare il modulo nelle seguenti situazioni: denuncia di nuovo lavoro all’Inail, richiesta di regolarità contributiva partecipazione a una gara d appalto stipulazione contratto di appalto concessione di acconti su stati di avanzamento lavori liquidazione finale dei lavori segnalazione aggiudicazione lavori segnalazioni inizio lavori CHI DEVE PRESENTARE IL MODULO UNIFICATO DI DENUNCIA Il modulo (è disponibile anche
nelle sedi Conf
artigianato) va presentato per tutti i lavori edili eseguiti nella provincia di Bologna, sia per gli appalti pubblici che privati. Lo devono presentare questi soggetti: stazione appaltante/committente e appaltatore /impresa esecutrice.
Indipendentemente dalla sede legale o amministrativa dei soggetti.
RISPOSTA DELLO SPORTELLO UNICO Entro 5 giorni lavorativi successivi alla ricezione da parte dello Sportello Unico, del modulo unificato per la richiesta di regolarità contributiva, lo Sportello Unico trasmette al soggetto richiedente la certificazione di regolarità contributiva o la mancata regolarità contributiva. Nel caso di successiva verifica che attesti che le informazioni ricevute non erano veritiere, avviene la revoca dell’attestazione della regolarità contributiva.
DOVE Lo sportello Unico previdenziale è a Bologna, in via Boldrini 3/A. Telefono 051/609.56.02. Fax 051/609.56.09. Email: sportellounico-bo@inail.it
Naturalmente il vostro ufficio Confartigianato di zona, più vicino è a di
sposizione per ogni informazione.