torna alle news
7 Aprile 2020

Coronavirus: il Tavolo metropolitano di Bologna per la sicurezza sui luoghi di lavoro

Riunione in videoconferenza con Città metropolitana, Comune, Regione, Governo, Parlamentari, Inail, Ausl, Ispettorato del Lavoro e Parti Sociali

Si è attivato lunedì 6 aprile il Tavolo metropolitano per la sicurezza sui luoghi di lavoro promosso dalla Città metropolitana e dal Comune di Bologna. Si tratta della prima esperienza del genere a livello nazionale nata a seguito della situazione emergenziale di questo periodo allo scopo di promuovere e sostenere le imprese nella messa a norma di piani di sicurezza da Covid-19 sui posti di lavoro, anche al fine di assicurare il prima possibile la ripresa delle attività non appena le condizioni lo consentiranno.

All’incontro, che si è svolto in videoconferenza presieduto dal Vicesindaco metropolitano Fausto Tinti, hanno partecipato: Marco Lombardo (assessore al Lavoro del Comune di Bologna), Francesca Puglisi (Sottosegretario di Stato al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali), Vincenzo Colla (Assessore regionale allo Sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione), i parlamentari Andrea De Maria e Serse Soverini, i Direttori o Presidenti di: Azienda USL di Bologna e Imola, Ispettorato nazionale del lavoro Bologna, Inail Emilia Romagna e Bologna, Confartigianato Imprese Bologna metropolitana, CNA Bologna e Imola, Confindustria Emilia Area Centro, , Confersecenti Bologna e Imola, Ascom Bologna e Imola, Alleanza delle Cooperative Ialiane di Bologna e Imola, Confcooperative Bologna, Confagricoltura Bologna, CIA Bologna e Imola, Coldiretti Bologna, Ance Emilia e i Segretari di CGIL, CISL, UIL.

Al lavoro in sicurezza”: si potrebbe sintetizzare con questo slogan l’obiettivo del Tavolo metropolitano che vuole individuare, attraverso le competenze di tutti gli attori partecipanti, il percorso per arrivare ad una ripartenza del nostro sistema economico con i lavoratori in completa sicurezza velocizzando e semplificando l’iter delle regole e delle procedure, a beneficio del sistema delle imprese che ha bisogno di ripartire.

Il Tavolo vuole quindi essere un ambito territoriale con funzioni operative, in collegamento con il Tavolo di coordinamento nazionale, e – come anticipato durante l’incontro dall’assessore Colla – riceverà un sostegno economico della Regione come progetto pilota.

Il Tavolo, che si suddividerà in sotto gruppi di lavoro articolati per filiera operativi già dai prossimi giorni, non solo fornirà linee guida e buone pratiche per settore ma potrebbe avere anche funzioni di certificazione dei Piani di Sicurezza delle aziende già attive e di quelle che riapriranno (fermo restando le funzioni ispettive dell’Inail).

Il Tavolo si inserisce nell’ambito di un più ampio progetto, sostenuto dalla Regione e promosso a livello nazionale da parlamentari del nostro territorio, volto alla istituzione di tavoli a livello territoriale che auspicabilmente dovrebbero essere promossi su tutto il territorio nazionale.

Qui alcune immagini della videoconferenza costitutiva del Tavolo di questa mattina https://we.tl/t-YttzFFc5Az