torna alle news
25 Maggio 2020

CAMERA DI COMMERCIO: contributi a fondo perduto per la ripartenza in sicurezza dopo l’emergenza COVID-19

2 milioni e mezzo di euro a sostegno delle imprese bolognesi
Presentazione domande: dalle ore 9.00 del 15 giugno 2020 fino ad esaurimento del fondo.

La Camera di Commercio di Bologna assegna contributi finalizzati a sostenere i costi per la ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l’emergenza epidemiologica causata dal virus Covid-19. Oggetto dell’intervento sono, in prevalenza, i costi che le imprese hanno dovuto affrontare per una ripartenza subordinata al rispetto di nuove regole imposte per la sicurezza dei lavoratori e nei contatti con tutti i soggetti che si interfacciano fisicamente con l’impresa (clienti, fornitori ecc.), al fine di prevenire una nuova esplosione del contagio. Il contributo camerale interviene altresì sui costi sostenuti per l’ottenimento di supporto nella riprogrammazione della finanza d’impresa, anche al fine di prevenire o trovare soluzioni a crisi indotte dall’emergenza Covid-19.

Soggetti beneficiari
Le imprese, di qualsiasi dimensione, a fronte di costi sostenuti per attività svolte nella sede legale e/o unità locali ubicate nell’area metropolitana (ex provincia) di Bologna di qualsiasi settore economico (ad eccezione della pesca e dell’acquacoltura).

Il bando è suddiviso nelle seguenti 3 misure di aiuto:

MISURA A – Spese per la ripartenza in sicurezza (Tabella spese misura A)
MISURA B – Spese per informazione e formazione sulla sicurezza dei luoghi di lavoro (Tabella spese misura B)
MISURA C – Spese per consulenze, servizi e software per la prevenzione della crisi d’impresa ed il supporto finanziario (Tabella spese misura C)

I costi dovranno essere documentati da fatture emesse ed integralmente pagate tra l’1 febbraio 2020 ed il giorno di invio telematico della domanda.

Contributo spettante
• 50% delle spese ammissibili (fondo perduto), elevato al 55% per le imprese in possesso del rating di legalità.
• Limite massimo di contributo di 10.000 € ad impresa.
Il costo minimo da sostenere per l’accesso al contributo è di 1.000 € di imponibile.

Le imprese che risulteranno assegnatarie del contributo camerale dovranno affiggere, presso locali o spazi aziendali accessibili da soggetti esterni, un cartello che evidenzi il contributo ricevuto dalla Camera, di dimensione non inferiore al formato A5, sulla base del testo che verrà fornito dalla Camera.

REGOLAMENTI E MODULISTICA

REGOLAMENTI
• Bando a sostegno della ripartenza in sicurezza delle imprese bolognesi dopo l’emergenza Covid-19 (Bando)

MODULISTICA per l’invio della domanda di contributo
Il modulo di domanda – modulo Base Telemaco – è un file xml generato dal sistema Telemaco compilando apposito form on-line al momento della predisposizione della pratica che precede l’invio.

Al modulo di domanda va allegato:
• Modulo di dichiarazione sostitutiva obbligatoria per la domandacompilata, convertita in pdf, firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa che sottoscrive la domanda e inserita negli allegati della pratica telematica in Telemaco. (modulo_dichiarazione sostitutiva)
• File distinti ( uno per ogni misura richiesta A – B – C ) in formato “pdf.p7m” firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa contenente ognuno le fatture e le contabili di pagamento indicate al punto Q del modulo delle dichiarazioni sostitutive.
• File distinti contenenti le autocertificazioni antimafia rilasciate dai soggetti indicati nell’art. 85 del D.Lgs. n. 159/2011 e ss. mm. Le autocertificazioni possono essere firmate digitalmente o con firma autografa (per quest’ultima modalità necessita allegare anche la fotocopia del documento di identità in corso di validità del firmatario). Modulo di autocertificazione (modulo ANTIMAFIA). I soggetti sottoposti a verifica antimafia sono indicati in questa tabella (Tabella soggetti sottoposti alla verifica antimafia)

Per informazioni:
Rivolgersi al referente dell’ufficio credito
Luciano Moda: l.moda@confartigianatobologna.it
Cell. 335.8147740