torna alle news
1 Giugno 2011

Bando Nuove Imprese

Finalità del bando:

La Regione Emilia Romagna intende sostenere la creazione, il potenziamento e la crescita di imprese attraverso interventi di innovazione tecnologica, organizzativa e finanziaria. A supporto dei processi d’innovazione delle PMI resta inoltre strategico il sostegno allo start-up ed alle nuove imprese competitive. Con il presente bando la Regione intende sostenere gli investimenti necessari alla creazione di nuove imprese con particolare attenzione alle imprese che abbiano caratteristiche anche innovative e nuova occupazione in forma imprenditoriale di giovani e donne .

Beneficiari:

P.M.I. singole (compresi consorzi, società consortili e società cooperative) aventi sede legale e/o operativa in Emilia-Romagna, e che realizzino gli interventi nel territorio regionale, costituite successivamente al 1/1/2010. Sono escluse le ditte individuali, ma ammesse le S.r.l. uninominali. Attenzione: vi sono alcuni codici Ateco 2007 esclusi dal bando.

Spese ammissibili:

Gli investimenti ammissibili devono essere realizzati in sedi/unità produttive localizzate in Emilia Romagna. Le spese ammissibili che, dovranno riferirsi all’intervento per cui si fa la richiesta ed essere coerenti con le finalità del bando, potranno essere delle seguenti tipologie:

A. Macchinari, attrezzature, impianti, arredi Hardware e software;
B. Licenze per brevetti e/o software da fonti esterne;
C. Spese di costituzione (max 2.000 euro);
D. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (max 10.000 euro);
E. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione (max 15% della somma delle precedenti voci di spesa A + B + C + D + E );

Durata e realizzazione del progetto:

Ai fini del riconoscimento della loro ammissibilità, le spese, potranno essere sostenute:
· dall’ 1/1/2011 per i progetti presentati nell’anno 2011
· dall’1/1/2012 per i progetti presentati nell’anno 2012
Gli interventi agevolati dovranno concludersi entro il termine perentorio di 12 mesi decorrenti dalla data di esecutività dell’atto di concessione del contributo (termine finale di ammissibilità). Entro lo stesso termine dovrà essere presentata alla Regione la documentazione di rendicontazione finale degli interventi agevolati.
Si terrà conto della data di emissione e pagamento delle fatture di spesa. Le fatture dovranno essere emesse ed integralmente pagate entro il predetto arco temporale di ammissibilità, pena la loro esclusione totale dal contributo. Le fatture ed i relativi pagamenti dovranno riferirsi a prestazioni, forniture o acquisti iniziati/effettuati entro i termini di ammissibilità, pena il non riconoscimento delle spese effettuate.

Contributo:

Il bando concede contributi in conto capitale fino ad una misura massima del 50% della spesa sostenuta, i progetti di investimento presentati dovranno avere un importo minimo di spesa di euro 50.000 e un importo massimo di euro 150.000. La Regione Emilia Romagna concederà una maggiorazione del contributo fino al 10% se, alla conclusione del progetto, si realizzerà un incremento di occupazione, di dipendenti a tempo indeterminato, pari o superiore all’80% nell’impresa beneficiaria.

Termini per la presentazione della domanda:

La trasmissione delle domande di contributo attraverso la posta elettronica certificata dovrà essere effettuata, pena la non ammissibilità delle stesse, nel periodo intercorrente tra la data del 1° luglio 2011 e le ore 24,00 del 31 Dicembre 2012. Ai fini della verifica del rispetto del termine di presentazione della domanda farà fede la data d’invio all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della Regione a cui devono essere trasmesse le domande stesse.