torna alle news
19 Maggio 2020

Bando della Camera di commercio  per acquistare impianti di sicurezza per la tua azienda

È stato riaperto il bando dedicato agli impianti di sicurezza per le imprese della Camera di commercio di Bologna. Il bando, la cui scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 30 giugno, ha un valore complessivo di 400 mila euro di contributi finalizzati a sostenere i costi per l’acquisizione e l’installazione di sistemi e servizi di sicurezza per le micro e piccole imprese, consorzi e reti di imprese esposte a fenomeni di criminalità.
I contributi sono rivolti alle micro e piccole imprese bolognesi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di video allarme antirapina, videosorveglianza, impianti antintrusione, casseforti, sistemi antitaccheggio, porte blindate, vetri antisfondamento, dispositivi di illuminazione notturna, dispositivi di pagamento elettronici, nonché acquisizione di sistemi in comodato d’uso connessi a servizi di sicurezza e contratti stipulati con istituti di vigilanza per la sorveglianza dei locali aziendali e relativi canoni del servizio riferiti al periodo di ammissibilità delle spese. I contributi sono rivolti agli interventi che le imprese sostengono dal 12 ottobre 2019 alla data di invio della domanda.
Soggetti beneficiari
  1. Micro e piccole imprese
  2. Consorzi di imprese, Reti di impresa, Reti Temporanee di Imprese (RTI), Associazioni Temporanee di Imprese (ATI) formate da micro, piccole imprese:
  • attive al momento della presentazione della domanda
  • con sede legale o unità locale nell’area metropolitana (ex provincia) di Bologna, regolarmente denunciata all’Ufficio Registro delle Imprese della CCIAA di Bologna
  • in regola con il pagamento del diritto camerale annuale e con la posizione INPS e INAIL
Stanziamento
La dotazione finanziaria del presente bando è costituita dalle economie che risulteranno disponibili a seguito dell’approvazione, con determinazione dirigenziale, della graduatoria del primo bando 2020 della stessa misura di contributo. Tenuto conto delle richieste di contributo sul primo bando 2020, l’importo delle economie sarà comunque almeno pari a 195.000€.
Modalità di assegnazione ed entità del contributo
  • L’ordine cronologico di ricezione delle domande NON ha alcuna rilevanza nell’assegnazione del contributo.
  • I contributi sono assegnati prioritariamente alle domande ammissibili delle imprese femminili, delle imprese giovanili e delle imprese in possesso del rating di legalità (attribuito dall’Autorità Garante per la concorrenza ed il mercato), procedendo a riduzione proporzionale se i fondi disponibili non fossero sufficienti ad attribuire un contributo pieno a tali categorie di imprese.
  • Successivamente, in presenza di disponibilità residue, si procederà all’assegnazione del contributo alle altre imprese ammissibili, procedendo a riduzione proporzionale del contributo di queste ultime se i fondi non consentono di riconoscere il contributo pieno.
  • Sono escluse le domande il cui contributo, a seguito dell’eventuale riduzione proporzionale, risulti inferiore a 500 €. L’importo risultante dalla somma di tali esclusioni sarà ripartito in modo proporzionale a favore delle altre imprese assegnatarie del contributo.
  • Non potranno partecipare al presente bando le imprese che hanno già presentato domanda a valere sul primo bando 2020, salvo previo invio di comunicazione a mezzo pec a incentivi@bo.legalmail.camcom.it di ritiro della domanda presentata sul primo bando, comunque non oltre il 5 giugno 2020. Quest’ultima possibilità è prevista per consentire, a chi ha partecipato al primo bando 2020 e in seguito abbia sostenuto altre spese ammissibili, di ritirare la domanda sul primo bando e partecipare al secondo per ottenere un maggior contributo, consapevole del rischio di non ammissione o riduzione proporzionale in base alle regole del secondo bando 2020. La data del ritiro entro il 5 giugno è dovuta alla necessità di chiudere la valutazione delle domande del primo bando e procedere all’approvazione della relativa graduatoria.
Contributo spettante in assenza di riduzione proporzionale
  • 50% delle spese ammissibili
  • Limite massimo di 3.000 €.
Il costo minimo da sostenere per l’accesso al contributo è di 1.000 € di imponibile
Termini presentazione domanda
Apertura sportello telematico fino alle ore 13.00 del 30 giugno 2020.
 
REGOLAMENTO
  • Contributi per l’acquisto e relativa installazione di sistemi di sicurezza – Bando 2020 seconda edizione (CLICCHIQUI)
MODULISTICA per l’invio della domanda di contributo
Il modulo di domanda – modulo Base Telemaco – è un file xml generato dal sistema Telemaco compilando apposito form on-line al momento della predisposizione della pratica che precede l’invio. Al modulo di domanda va allegato:
  • Modulo di dichiarazione sostitutiva obbligatoria per la domanda  compilata, convertita in pdf, firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa che sottoscrive la domanda e inserita negli allegati della pratica telematica in Telemaco (CLICCHIQUI)
ISTRUZIONI per l’invio telematico
  • Istruzioni per l’invio telematico delle domande  (CLICCHIQUI)
  • Per informazioni contattare il referente del’ufficio credito:
    Luciano Moda –  l.moda@confartigianatobologna.it