torna alle news
10 gennaio 2006

Approccio ai mercati esteri

Giorno dopo giorno ci confrontiamo con la concorrenza di Paesi emergenti che colonizzano sistematicamente i nostri mercati; e la nostra economia, il più delle volte, subisce questa aggressione senza opporre una adeguata resistenza. Ma qualcosa sta cambiando nel mondo delle imprese artigiane. Oggi più che mai le aziende manifatturiere, di subfornitura che si confrontano con la situazione stagnante del mercato interno, comprendono la necessità di accrescere la propria presenza in Paesi stranieri. Presidiare mercati esteri, con le proprie produzioni e con i propri servizi, è diventata non solo un’esigenza ma un modus operandi che rientra, e deve rientrare, nella quotidianità delle nostre attività: pena la graduale estromissione dal panorama produttivo.

D’altra parte, le imprese artigiane, raramente sono nella condizione di dedicare risorse interne allo sviluppo della loro presenza estera; sia per carenze organiche, sia per mancanza di conoscenze specifiche nel settore del marketing internazionale. Realtà di piccole dimensioni difficilmente posseggono al loro interno figure in grado di creare e gestire lo sviluppo di una rete commerciale internazionale, realizzata al di fuori del rapporto di occasionalità su cui si basa l’esperienza esportativa della maggior parte delle aziende di queste dimensioni.

Per rispondere a questo tipo di esigenza società come Co.Mark propongono formule innovative di approccio alle problematiche di export degli artigiani: una sorta di Temporary Management di estrema efficacia. Il servizio di supporto all’internazionalizzazione che viene proposto si prefigge di mettere a disposizione delle imprese artigiane risorse umane specializzate, un vero e proprio responsabile estero aziendale, dedicato alla creazione e alla gestione di una rete commerciale estera tramite l’applicazione di una metodologia razionale ed incisiva.

Quello di cui l’artigianato ha bisogno è un orientamento concreto nel mondo dell’internazionalizzazione. È necessario direzionarsi su clienti e intermediari mirati per settore e tipologia; essere assistiti nelle fasi di start-up esportativo anche riguardo agli aspetti come l’approccio commerciale e la documentazione di base; realizzare una rete commerciale, dal ricevimento di ordini alla stipula di contratti di collaborazione; formare il personale interno sugli aspetti di marketing, commerciale e contrattualistico.

Co.Mark è in grado di rispondere a tutte queste esigenze supportando le imprese artigiane che intendano assumere una dimensione internazionale competitiva attraverso un approccio estremamente operativo e concreto. Ogni Export Specialist messo a disposizione da Co.Mark, e destinato alla singola azienda artigiana, mette in campo i propri strumenti di direct marketing come la ricerca specializzata, l’approccio competente e professionale ai mercati, il contatto con i buyer stranieri, tutto questo dall’interno dell’azienda al fine di realizzare una sua rete commerciale su misura in uno o più mercati esteri.

Servizi come quelli qui descritti si configurano come un vero e proprio concreto supporto all’internazionalizzazione delle imprese artigiane. Un valido aiuto per chi intende raccogliere la sfida della globalizzazione, dotandosi degli strumenti necessari per calarsi da protagonisti negli scenari competitivi internazionali.

Realizzato in collaborazione con Co.Mark – Commercializzazione e Marketing per l’Impresa.

Per informazioni: 
Ilaria Bellini
ibellini@confartigianatobologna.it
Tel. 051/4172311