torna alle news
1 Giugno 2011

Apparecchi da Gioco

Con l’entrata in vigore del Decreto 5 aprile 2011 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 02.05.2011 diventa obbligatoria l’iscrizione nell’ “ Elenco dei soggetti che svolgono attività funzionali alla raccolta del gioco mediante apparecchi da divertimento con vincite in denaro” in definitiva prende corpo l’albo degli operatori del settore del gioco, così detti newslot, che sarà tenuto e gestito dall’Amministrazione dei monopoli e pubblicato sul sito istituzionale della stessa.

Sono interessati all’adempimento i proprietari, possessori, produttori e i Titolari degli esercizi presso i quali sono installati gli apparecchi di cui al comma 6 dell’art.110 del T.U.L.P.S. collegati alla rete telematica dei Monopoli.

L’art. 1 del decreto in questione afferma che “l’iscrizione all’elenco costituisce titolo abilitativo per i soggetti che svolgono le attività in materia di apparecchi da intrattenimento in relazione alle relative attività esercitate”.

Tale elenco sarà suddiviso in 3 Sezioni e per i pubblici esercizi, all’art. 3 comma 2, è prevista un’apposita sezione C (sottosezione b), a cui dovranno essere iscritti i titolari e i legali rappresentanti, in caso di società, degli esercizi presso i quali sono installati apparecchi e videoterminali.

I soggetti interessati dovranno essere in possesso dei requisiti di ordine morale previsti dagli artt. 4 e 5 dello stesso decreto, non aver compiuto reati contro la fede pubblica, il patrimonio o di natura tributaria o di stampo mafioso

In sede di prima applicazione le richieste d’iscrizione dovranno essere inoltrate dai soggetti interessati entro il 30 giugno 2011.

I tempi sono quindi ristretti, anche in considerazione del fatto che l’iscrizione nell’apposito elenco è dovuta anche da parte dei soggetti già titolari, alla data del 1° gennaio 2011, dei diritti e dei rapporti contrattuali funzionali all’esercizio delle attività di gioco mediante apparecchi e terminali di cui all’art. 110, comma 6 TULPS .

Le imprese interessate sono pregate di contattare il proprio Ufficio Confartigianato di riferimento.

 

Lazzaro Callegari

Responsabile Servizi Affari Generali