torna alle news
16 Gennaio 2009

Affissione del codice disciplinare

Ricordiamo che per la validità dei provvedimenti disciplinari adottati dagli impreditori nei confronti dei lavoratori è necessario affiggere preventivamente il codice disciplinare in luogo accessibile a tutti.
 
A tal fine, è importante chiarire che il codice disciplinare deve contenere l’elencazione delle infrazioni e delle relative sanzioni a cui deve sottostare il lavoratore nell’azienda, nonché l’indicazione delle procedure di contestazione e quanto stabilito in merito da accordi e contratti di lavoro.
 
Il primo comma dell’art. 7 della legge 20 maggio 1970, n.300, prevede, infatti, che l’esercizio del potere del disciplinare presuppone la preventiva affissione del codice disciplinare, stabilendo che "le norme disciplinari relative alle sanzioni, alle infrazioni in relazione alle quali ciascuna di esse può essere applicata ed alle procedure di contestazione delle stesse, devono essere portate a conoscenza dei lavoratori mediante affissione in luogo accessibile a tutti".
 
Le evidenziamo inoltre che, alla luce di quanto stabilito dalla Giurisprudenza, tale obbligo di affissione non può essere sostituito da altre forme equivalenti di comunicazione come, ad esempio, la consegna ai dipendenti del Contratto Collettivo – che comunque deve avvenire al momento dell’assunzione – o l’affissione dello stesso contratto.
 
E’ altresì importante sottolineare che, ove l’impresa sia articolata in più unità produttive, l’affissione deve essere effettuata in ciascuna sede, stabilimento e reparto autonomo e che altrettanto deve avvenire qualora l’impresa operi presso terzi, utilizzando locali di altri per tenervi materiali o persone.

Per ulteriori informazioni:
Carmen Bucciero
c.bucciero@confartigianatobologna.it

Tutte le informazioni a proposito di Lavoro

Vai a Lavoro e Gestione del Personale