torna alle news
9 settembre 2002

SCOMPARE L’OBBLIGO DEL MAXIFORO PER LE CAL DAIE A CAMERA APERTA

Da aprile è abrogato l’obbligo di aprire un maxiforo per installazione in casa di una caldaia a camera aperta.
Lo prevede la Legge Comunitaria 2001, in vigore da aprile. L’articolo 44 del provvedimento-delega che contiene l’elenco delle direttive comunitarie da recepire, cancella un’impostazione contestata più volte dagli operatori del settore. Era stata – lo ricordiamo – introdotta dal dpr 551/1999, con lo scopo di rendere possibile l’installazione di caldaie di tipo non stagno all’interno di locali abitati. Con il dpr 412/1993 esisteva il divieto assoluto di installare caldaie a camera aperta all’interno delle abitazioni. Tale disposizione era però in contrasto con quanto previsto dalla direttiva europea 901/396/Cee che prevede la commercializzazione e la messa in servizio di apparecchi a gas di qualsiasi genere, a condizione di rispettare i requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla stessa direttiva. Quindi successivamente il dpr 511/1999 ha
rimosso il divieto, consentendo l’installazione di caldaiette non stagne in ambienti abitati, ma solo a condizione che sulla parete esterna dell’abitazione venisse praticata un apertura di 0,4 mq.
Oggi con le nuove indicazioni non esiste più l’obbligo di realizzare un’apertura di tali dimensioni.