torna alle news
1 aprile 2007

Risparmio energetico, detrazioni al 55%

LE SPESE DETRAIBILI:
 
Riqualificazione energetica edifici: detrazione massima di 100.000 Euro(circa 181.000 Euro di spesa) da ripartire in 3 quote annuali.
Coperture, pavimenti e finestre: detrazione massima di 60.000 Euro(circa 109.000 Euro di spesa) da ripartire in 3 quote annuali.
Pannelli solari: detrazione massima di 60.000 Euro(circa 109.000 Euro di spesa) da ripartire in 3 quote annuali.
Caldaie a condensazione:
detrazione massima di 30.000 Euro(circa 54.500 Euro di spesa) da ripartire in 3 quote annuali, per sostituzione di impianti di climatizzazione invernale e sistema di distribuzione.
 
CHI ACCEDE ALLE DETRAZIONI:
 
Per i suddetti interventi, finalizzati al risparmio energetico, possono accedere ai benefici previsti i seguenti soggetti:
– persone fisiche private
– società semplici
– associazioni professionali
– imprenditori individuali
– società di persone
– società di capitali
– enti commerciali
 
LE UNITA’ IMMOBILIARI:
 
Unità immobiliari oggetto degli interventi agevolati possono essere tutte le unità immobiliari esistenti, di qualsiasi categoria catastale, anche rurale, pertanto sono agevolati anche gli interventi su parti comuni condominiali.
Il fondamento giuridico per il riconoscimento della detrazione è che l’immobile oggetto di intervento sia di proprietà o detenuto (es.conduttore, comodatario) in base a titolo idoneo.
 
I TEMPI E I MODI DI PAGAMENTO:
 
Il periodo di sostenimento delle spese coincide con l’anno 2007, pertanto fruiscono del beneficio tutte le spese sostenute dal 01/01/2007 ed entro il 31/12/2007.
Il pagamento delle suddette spese deve avvenire tramite bonifico bancario. Tale modalità di pagamento riguarda solo i soggetti non titolari di reddito di impresa, gli altri possono adottare altre modalità quali assegno bancario o postale.
 
GLI ADEMPIMENTI NECESSARI:
 
Per beneficiare dell’agevolazione il contribuente deve acquisire l’asseverazione di un tecnico abilitato con cui si attesti la rispondenza dell’intervento ai requisiti richiesti dagli articoli da 6 a 9 del decreto del 19/02/2007.
Successivamente va trasmesso all’Enea entro 60 gg dalla fine lavori e, comunque, non oltre il 29/02/2008 l’attestato di qualificazione energetica o la scheda informativa redatta dal tecnico abilitato.
L’invio di tale documentazione può avvenire in forma telematica o a mezzo raccomandata.
 
I DOCUMENTI DA CONSERVARE:
 
E’ necessario conservare ed esibire a richiesta dell’Amministrazione finanziaria copia di:
1) Asseverazione tecnico abilitato.
2) Ricevuta dell’avvenuto invio della documentazione all’Enea.
3) Le fatture comprovanti il sostenimento della spesa.
4) La ricevuta del bonifico bancario, ove necessaria tale forma di pagamento.
5) Copia della delibera assembleare e della tabella millesimale di ripartizione delle spese, per gli interventi su parti comuni condominiali.
6) La dichiarazione del possessore per l’intervento posto in essere dal detentore (es.conduttore).

Per informazioni:
fiscale@confartigianatobologna.it

Tutte le notizie a proposito di Fisco

Vai a Amministrazione e Fisco