torna alle news
12 luglio 2002

RImborsi autostradali: bisogna affrettarsi

Attenzione autotrasportatori. Avete tempo fino al 15 luglio, cioè questo lunedi, presentare la richiesta di rimborso per pedaggi autostradali. Bisogna dunque affrettarsi per ottenere la riduzione di quanto pagato nel corso del 2001
Hanno diritto al parziale rimborso coloro iscritti alll’Albo nazionale degli autotrasportatori per conto terzi e le imprese titolari di licenza in conto proprio.
CHI HA DIRITTO AL RIMBORSO?

1) Possono usufruire di una riduzione del pedaggio per tutti i transiti indicati nelle fatture ed effettuati nel periodo dal 1° gennaio 2001 al 31 dicembre 2001, tutti i soggetti iscritti all’albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi e le imprese che svolgono attività di trasporto di cose in conto proprio titolari di apposita licenza, che si sono avvalsi di sistemi automatizzati di pagamento del pedaggio a riscossione differita mediante fatturazione, per i veicoli della classe B 3, 4 e 5 e per i quali le società
concessionarie abbiano emesso fattura entro il 30 aprile 2002.

2) La riduzione del pedaggio sarà applicata solo a favore dei soggetti, che nel corso dell’anno 2001 abbiano realizzato almeno un fatturato (in pedaggi) pari o superiore a ¤ 20.658,27 (£. 40.000.000).
3) La domanda di riduzione , pena l’esclusione, deve essere trasmessa entro il 15 Luglio 2002, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al “comitato centrale per l’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi”, in Roma, via G. Caraci 36, cap. 00157.
La riduzione si applica sulla base di percentuali, diverse a seconda delle classi di fatturato di appartenenza e precisamente:
da 20.658,27 a 51.645,69 5%
51.645,69 a 206.582,76 10%
206.582,76 a 516.456,900 15%
516.456,90 a 1.032.913,79 20%
1.032.913,79 a 2.065.827,59 25%
oltre 2.065.827,59 30%

5) I raggruppamenti (cooperativa, consorzio, società consortile) prenderanno a riferimento il fatturato (pedaggi) complessivo maturato da tutti i s
oci.