torna alle news
25 giugno 2004

PRONTO SOCCORSO E SERVIZI SANITARI

Il 3 agosto 2004 entrerà in vigore il Decreto Ministeriale n° 388 del 15/07/2003.
Entro tale data tutte le aziende soggette a D.Lgs. 626/94, tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, dovranno classificare ed organizzare il pronto soccorso ed i servizi sanitari all’interno di ogni unità produttiva.
Le aziende ovvero unità produttive sono classificate in tre gruppi:
GRUPPO A
1. Aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione e notifica, di cui all’art. 2 del D.Lgs. 334/1999, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni.
2. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro.
3. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura.
GRUPPO B Aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A.
GRUPPO C Aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.
Il datore di lavoro deve, prima di tutto, identificare il gruppo di appartenenza della unità produttiva.
Una volta identificato il proprio gruppo di appartenenza, il datore di lavoro, deve garantire ed ottemperare ai rispettivi adempimenti.

Ricordiamo tra gli adempimenti più significativi: obblighi formativi e rinnovi triennali, integrazione/sostituzione della cassetta del pronto soccorso/pacchetto di medicazione.

Gli uffici Confartigianato sono a vostra disposizione per eventuali chiarimenti in merito agli adempimenti dei relativi gruppi di appartenenza ed alle procedure applicative del D.M. n° 388 del 15/07/2003.