torna alle news
24 giugno 2009

Piccola impresa: modello anticrisi

“Questo Governo farà tutto ciò che si deve fare per sostenere il vostro impegno ed il vostro lavoro che sono fondamentali per lo sviluppo del nostro Paese”. Con queste parole il Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, ha rassicurato gli oltre 1.200 rappresentanti del Sistema Confartigianato che hanno partecipato il 9 giugno 2009 a Roma ai lavori dell’Assemblea Confederale.
Davanti agli esponenti del Governo, del Parlamento, delle Istituzioni e delle Organizzazioni imprenditoriali e sindacali presenti in sala, il Presidente Confartigianato Guerrini ha denunciato l’alto prezzo pagato dalle piccole imprese per la crisi del credito, i ritardi della Pubblica amministrazione e della giustizia civile, l’eccessivo carico fiscale e burocratico, l’iniquità dell’attuale livello delle tariffe Inail pagate dagli artigiani, giudicate da Berlusconi “una cosa scandalosa, che fa sì che la vostra categoria sopporti una tassazione che è assolutamente la più elevata rispetto a tutte le altre”.