torna alle news
30 giugno 2005

Legge Biagi: tirocini estivi sospesi

La Corte Costituzionale con sentenza del 27 maggio u.s., ha dichiarato l’illegittimità dell’art. 60 D. Lgs 27/06/2003 rubricato “Tirocini estivi di orientamento”. La Suprema Corte ha infatti accolto il ricorso delle regioni Marche, Emilia Romagna, Toscana che avevano impugnato l’articolo in esame, in quanto ritenevano che il governo fosse intervenuto con normativa di dettaglio nella materia della formazione professionale, di competenza esclusiva regionale”.Per quanto riguarda l’articolo 60 i ricorrenti contestano la violazione del comma 3 dell’articolo 117 della costituzione che sancisce l’esclusiva competenza delle regioni in materia di formazione professionale trattandosi di rapporti a contenuto formativo puro la competenza esclusiva delle regioni.

In attesa del provvedimento regionale che definisca le regole della fattispecie si ritiene che, non essendo più in vigore la disposizione sopra citata, l’unica normativa applicabile all’istituto dei tirocini sia il D.M. 142/1998. Cio’ significa che attualmente e’ possibile attivare tirocini formativi e di orientamento per persone diplomate o laureate, non per studenti. Inoltre attraverso i Centri per l’Impiego della Provincia di Bologna e’ possbile attivare i tirocini formativi e di orientamento per persone inoccupate o disoccupate, ma che non stiano facendo un percorso di studi quale una scuola superiore o l’università. Nel caso l’imprenditore desideri attivare un tirocinio con un ragazzo/a studente puo’ chiedere alla struttura scolastica o universitaria del ragazzo/a di attivare uno stage.

Si ricorda che Confartigianato Fedeimprese di Bologna ha attivato una convenzione quadro con l’Ateno di Bologna, il quale permette di attivare piu’ velocemente un tirocinio presso le aziende associate.

Per maggiori informazioni rivolgersi agli operatori del servizio paghe presso l’ufficio Confartigianato più vicino.