torna alle news
10 novembre 2007

Le novità della Finanziaria 2008

Approvata dal Governo la manovra Finanziaria 2008
Nella seduta del 28 settembre 2007 il Consiglio dei Ministri ha approvato la manovra Finanziaria per il 2008, che si compone di un disegno di legge attualmente all’esame del Senato e di un decreto legge collegato – n.159 dell’1 ottobre 2007, pubblicato in G.U. n.229 del 2 ottobre – già in vigore dal 3 ottobre scorso, ma che dovrà essere convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni perché le disposizioni in esso contenute divengano definitive. Si segnalano, in particolare, le seguenti novità:
Disegno di legge Finanziaria (non in vigore)
Detrazione Ici per l’abitazione principale: dall’imposta comunale dovuta per l’abitazione principale i proprietari di immobili con un reddito individuale non superiore ai 50.000 euro annui potranno sommare all’attuale detrazione Ici di 103,29 euro un ulteriore importo pari all’1,33 per mille della base imponibile, fino ad un massimo di 200 euro (la massima detrazione fruibile sarà di 303,29 euro).
Detrazioni Irpef per affittuari: per gli affittuari titolari di contratto di affitto registratoper l’abitazione principale è prevista una detrazione Irpef di 300 euro per gli inquilini con reddito fino a 15.494 euro e di 150 euro per gli inquilini con reddito tra 15.494 euro e 30.987 euro. La somma pari alla detrazione sarà, in ogni caso, corrisposta agli affittuari a basso reddito e a coloro che non sono tenuti a pagare l’Irpef, mentre non potranno godere della detrazione i titolari di alloggi popolari assegnati.
Nuove detrazioni Irpef: introdotte la detrazione del 19% sulle spese (fino a 250 euro) per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale e la detrazione del 19% sulle spese (fino a 500 euro) sostenute dai docenti per l’autoaggiornamento e la formazione.
Contribuenti minimi e marginali: le persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni cha hanno conseguito ricavi o compensi inferiori a 30.000 euro all’anno, con investimenti in beni strumentali inferiori ai 15.000 euro nell’ultimo triennio e senza dipendenti potranno godere della franchigia dall’Iva e dalla relativa documentazione e dell’esenzione dall’Irap. Il reddito imponibile si calcolerà sottraendo dal valore del giro d’affari annuale quello dei costi sostenuti per l’impresa, arte o professione e applicando alla differenza un’aliquota forfetaria del 20%.
Rendite finanziarie: stabilito l’aumento dal 12,5% al 18,5% dell’imposta sostitutiva che colpisce le imprese quando incassano plusvalenze e dividendi.
Riduzione delle aliquote Ires ed Irap: a partiredal 1° gennaio 2008 l’aliquota Ires calerà di 5,5 punti percentuali dal 33% al 27,5%. L’Irap scenderà dal 4,25% al 3,9%. Verranno, però, rimodulate le basi imponibili delle due imposte.
Ristrutturazioni edilizie e riqualificazione energetica degli edifici:proroga triennale (fino al 31 dicembre 2010) per le detrazioni in favore di chi effettua interventi di recupero del patrimonio edilizio (bonus del 36% delle spese sostenute nel limite di 48.000 euro per unità immobiliare) e di riqualificazione energetica di immobili esistenti (bonus del 55% delle spese sostenute).
Credito di imposta per la ricerca: aumenta lo sconto fiscale riconosciuto alle imprese per il loro impegno sul fronte della ricerca industriale e dello sviluppo. La percentuale del credito d’imposta passa dal 15% al 40%.
 
 

Decreto legge già in vigore dal 3 ottobre 2007
Ici in dichiarazione dei redditi: vienesoppresso l’obbligo (introdotto nella Finanziaria 2007) di indicare i dati Ici nella dichiarazione dei redditi.
Contribuenti a basso reddito: ai soggetti passivi Irpef, la cui imposta netta dovuta per l’anno 2006 è pari a zero, verrà attribuita una somma di 150 euro ed una ulteriore di 150 euro, per ciascun familiare a carico. Se il familiare è a carico di più soggetti la somma è ripartita in proporzione alla percentuale di spettanza delle detrazioni per carichi familiari. A novembre un regolamento individuerà le categorie degli aventi diritto e le modalità di erogazione delle somme.
Scontrino parlante:Dal 1° gennaio 2008, per la detrazione sulle spese per l’acquisto di medicinali, non è più utilizzabile lo scontrino "parlante" rilasciato dal farmacista.
Professionisti e P.A.: si interviene a subordinare l’applicazione dell’art.48-bis del DPR n.602/73 (che dispone che le P.A. e le società a prevalente partecipazione pubblica, prima di effettuare, a qualunque titolo, il pagamento di un importo superiore a 10.000 euro, verificano se il fornitore beneficiario è inadempiente all’obbligo di versamento derivante dalla notifica di cartelle di pagamento per un ammontare complessivo pari almeno a tale importo) ad apposito regolamento che potrà anche prevedere il raddoppio o la diminuzione della soglia dei 10.000 euro. Dalla disciplina, inoltre, saranno escluse le società a prevalente partecipazione pubblica.
Digitale terrestre: si introducono una serie di adempimenti a carico delle aziende produttrici e distributrici di televisori, al fine di incentivare la diffusione della tecnologia digitale.
(D.L. n.159 del 01/10/07, G.U. n.229 del 02/10/07 – DDL Finanziaria approvata dal CdM il 28/09/07)

Per informazioni:
fiscale@confartigianatobologna.it

Tutte le notizie a proposito di Fisco

Vai a Amministrazione e Fisco