torna alle news
12 ottobre 2001

Le novità: dalla “Tremonti Bis” alle misure per l’emersione del sommerso

TREMONTI-BIS:
La riedizione della legge del ‘94 varrà fino alla fine del 2002 a partire dal 30 giugno di quest’anno: la novità è che la “vecchia normativa” viene estesa non solo all’acquisto di beni strumentali ma anche ad investimenti in formazione e aggiornamento del personale o in asili nido. Il meccanismo è semplice: verranno detassati al 50% gli investimenti superiori alla media degli ultimi cinque anni e non importa se questi vengono finanziati con utili reinvistiti o con prestiti bancari. Vengono invece cancellati gli effetti della Dit e della Visco, mentre al Sud restano in vigore i crediti d’imposta (che lo stesso Tremonti ha affermato essere più convenienti). La norma potrà essere utilizzata non solo dalle grandi imprese, ma anche dai piccoli imprenditori, come da artigiani e commercianti, e dalle banche e dalle assicurazioni. “Funziona a livello di capannone”, ha pi
ù volte spiegato il Ministro dell’Economia Giulio Tremonti per sottolineare la facilità di utilizzo.

SUCCESSIONI E DONAZIONI
Viene abolita la tassazione su successioni anche sopra i 350 milioni di franchigia attuale mentre per le donazioni, per parenti non in linea retta, si applicano le imposte sui trasferimento ordinariamente previsti per le vendite. Le novità scattano con l’entrata in vigore della legge. Per i beni immobili “esentati” dall’imposta è prevista comunque l’indicazione in una dichiarazione di successione mentre salta l’obbligo di presentazione della dichiarazione Ici. Una misura anti-elusiva impedirà al donatario di rivendere nei primi cinque il bene oggetto di donazione.

SOMMERSO
Le norme contenute nel provvedimento dei 100 giorni sono la base normativa sulla quale saranno presto innestate modifiche concordate con le parti sociali che riducono ulteriormente il costo dell’ emersione, prevedono l’utilizzo dei contratti nazionali di lavoro e fiss
ano norme più severe per i controlli “incrociati”. Il testo base indica comunque le agevolazioni e lo sconto fiscale e contributivo per far emergere le attività in nero. Varrà anche per i lavoratori autonomi (ad esempio gli studi professionali). La dichiarazione di emersione dovrà essere presentata entro il 30 novembre 2001. Il testo approvato – ma le modifiche potrebbero abbassare le attuali richieste sia per i datori di lavoro sia per i lavoratori – stabilisce che le aliquote di emersione agevolate saranno per Irpef, Irpeg e Iva rispettivamente del 10% nel 2001, del 15% nel 2002 e del 20% nel 2003; sempre le imprese per mettersi in regola con contributi non pagati dovranno pagare l’8% il primo anno, il 10% nel secondo e il 12% il terzo anno. I lavoratori si metteranno invece a posto con l’erario pagando il 6% di Irpef nel 2001, l’8% nel 2002 e il 10% nel 2003; per i contributi saranno tenuti a pagare in misura fissa 200.000 anno per anno (più versamenti contributivi volontari per altri cinque anni)
al fine di ricostituire la loro posizione previdenziale. La sanatoria vale anche per la regolarizzazione di irregolarità edilizie, ma solo per errori amministrativi e non per regolarizzare costruzioni in aree protette.

NEW ECONOM
Y

Arrivano alcune norme per favorire l’innovazione. Si potrà sostituire la sottoscrizione del capitale della società per azioni e delle srl con la stipula di una polizza assicurativa o una fidejussione bancaria. Novità in arrivo anche per i ricercatori universitari che vedranno riconoscersi la titolarità dei brevetti delle proprie invenzioni ed avranno diritto a non meno del 50% dei proventi per lo sfruttamento dell’invenzione. degli eventuali canoni per le licenze a terzi dell’uso dell’invenzione ne usufruiranno anche le università e le amministrazioni pubbliche (almeno per il 30%).

ADEMPIMENTI FISCALI INUTILI
Saranno aboliti circa 190 milioni di adempimenti tra cui la soppressione della vidimazione dei registri obbligatori, la dichiarazione periodica dell’Iva, il versamento delle imposte a ferragosto, la semplificazione delle procedure per la conversione in euro del capitale sociale, snellimento del processo di accertamento con adesione.

LOTTO E SCOMMESSE
Nascerà un’unica Agenzia per la riorganizzazione dell’amministrazione finanziaria nella gestione delle funzioni statali in materia di giochi, scommesse e concorsi a premi.

AGENZIA ENTRATE
Viene introdotta una norma di spoil system anche per i vertici e i dirigenti delle agenzie fiscali. Può ora essere disposto unilateralmente il passaggio ad altro incarico, fermo restando il trattamento economico previsto, fino alla scadenza del contratto.