torna alle news
17 maggio 2007

IVA: scadenze e novità

 
IVA AUTO: SCADENZA AL 20/09
 
Più tempo per la presentazione delle domande di rimborso forfetario dell’Iva auto a seguito della sentenza Ue. I contribuenti interessati potranno presentare l’istanza entro il 20 settembre. E’ quanto prevede il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 5 aprile che ha spostato in avanti di oltre 5 mesi la precedente scadenza fissata al 15 aprile. Il rinvio è stato deciso su proposta del vice ministro dell’Economia, per venire incontro alle
difficoltà dei contribuenti interessati, per consentire una corretta presentazione dell’istanza ed un adeguato tempo per reperire i dati necessari per la determinazione dell’imposta da chiedere in rimborso.
 
IVA: REVERSE CHARGE
 
L’Agenzia delle Entrate, con circolare n. 37, aveva affermato il principio secondo il quale il reverse charge non era applicabile nell’ambito di taluni rapporti associativi. Da tale interpretazione discendeva che il consorzio o la cooperativa veniva a presentare un credito strutturale di IVA in quanto i citati enti, che ricevevano in subappalto la realizzazione di un’opera, emettevano fattura applicando il reverse charge mentre le fatture che ricevevano dai propri consorziati o soci, ai quali era stata assegnata la materiale esecuzione dei lavori, erano ordinariamente assoggettate ad IVA.
L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 19/E del 04/04/2007 ha dato risposta al quesito, posto da Confartigianato nazionale unitamente a CNA, concordando con l’interpretazione che “le prestazioni rese dai consorziati al consorzio assumano la medesima valenza delle prestazioni rese dal consorzio ai terzi, in analogia con quanto previsto dall’art. 3, terzo comma, del DPR n. 633 del 1972, con riferimento al mandato senza rappresentanza.”
La nuova interpretazione dell’Agenzia, a parziale rettifica della precedente, risolve il problema sopra evidenziato in quanto, il consorzio o la cooperativa, nel caso in cui emetta fattura con applicazione del reverse charge riceverà a sua volta, dai consorziati o soci a cui è stata affidata la realizzazione dei lavori, fatture sulle quali è applicato il meccanismo dell’inversione contabile.
 

Per informazioni:
fiscale@confartigianatobologna.it

Tutte le notizie a proposito di Fisco

Vai a Amministrazione e Fisco