torna alle news
23 aprile 2008

Interventi a sostegno dell’artigianato

Con la Delibera n. 355 del 17 marzo 2008 la Giunta ha approvato un nuovo bando per l’erogazione di contributi in conto interesse (a fronte di mutui o di leasing) a favore delle imprese artigiane di produzione e di servizio dell’Emilia-Romagna.Con tale provvedimento la Giunta ha inteso agevolare con un unico intervento gli investimenti delle imprese artigiane già previsti nelle Leggi nazionali 598/94, 949/1952, 1329/65 e nella legge Regionale n.20/94, in quanto compatibili con le spese ammesse nel bando. In particolare, saranno agevolabili gli investimenti per l’innovazione tecnologica, di servizio, organizzativa, commerciale, di prodotto e di processo produttivo nonché finalizzati alla riduzione dell’impatto ambientale del ciclo produttivo e dei prodotti, allo sviluppo sostenibile, ad introdurre sistemi di sicurezza sui luoghi di lavoro.

Le domande possono essere presentate a partire dall’ 1 aprile fino al 31 luglio 2008 

In sintesi vi presentiamo tutte le informazioni essenziali.
 

LEGGE REGIONALE 3/99- CONTRIBUTI PER IN VESTIMENTI ALLE IMPRESE ARTIGIANE. BANDO 2008
AZIENDE INTERESSATE
 
 
 
IMPRESE ISCRITTE ALL’ALBO DELLE IMPRESE ARTIGIANE..
RETROATTIVITA’
2 MESI DALLA DATA DI APERTURA DEL BANDO PER AMMISSIBILITA’ SPESE E CONTRATTI DI FINANZIAMENTO BANCARI O LOCAZIONE FINANZIARIA.
TIPOLOGIA DI CONTRIBUTO
CONTRIBUTO IN C/INTERESSI ATTUALIZZATO CALCOLATO NELLA MISURA DEL 60% DEL TASSO DI RIFERIMENTO STABILITO MENSILMENTE, E CALCOLATO PER I SOLI PRIMI 5 ANNI DELLA DURATA DEL FINANZIAMENTO BANCARIO O DI LEASING. IL CONTRIBUTO VIENE DATO IN REGIME “DE MINIMIS”. (oggi circa un 3%)
IL SUDDETTO CONTRIBUTO E’ELEVATO ALL’80% NEL CASO DI IMPRESE GIOVANILI O FEMMINILI AI SENSI DELLE RISPETTIVE LEGGI. AL 100% SE TRATTASI DI NEO-IMPRESA (ossia quelle che al momento della presentazione della domanda di contributo risultino iscritte nel registro imprese da non più di 6 mesi).
TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDE
Le domande di contributo possono essere presentate
dal 1 aprile al 31 luglio 2008.
 
 
INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI
IMMOBILI AZIENDALI (acquisto, costruzione,
ampliamento, ristrutturazioni)
MACCHINARI e ATTREZZATURE (nuovi)
VEICOLI AZIENDALI (nuovi, escluso autovetture)
CONTRATTI DI COMMESSE o APPALTI
ACQUISTO O COSTRUZIONE DI STAMPI
L’importo massimo agevolabile è di 1.000.000 di euro (l’investimento, il finanziamento o il leasing può comunque essere di importo superiore).
Per i contratti di commesse e appalti l’importo massimo agevolabile è di 150.000 euro.
L’importo minimo ammissibile dell’investimento è di 20.000 euro.
 
 
 

Per informazioni:

Ufficio Credito Confartigianato:
Franco Vernelli, Luciano Moda 
051/4172311-051/6388670
l.moda@confartigianatobologna.it 
oppure rivolgersi presso l’Ufficio di zona della Confartigianato Bologna.

Vai al Credito
Tutte le notizie a proposito di Credito