torna alle news
2 aprile 2005

INCENTIVI ALLE IMPRESE ARTIGIANE

 

Anche quest’anno è possibile fare domanda per ottenere contributi a fondo perduto a valere sulla Legge Regionale 20.

Le linee di contribuzione sono le seguenti:
 
 
INNOVAZIONE (art. 6)
  • Imprese di produzione: interventi ammissibili:

    Ricerca tecnologica e/o acquisizione di nuove tecnologie orientate:

    • alla produzione di nuovi prodotti
    • allo sviluppo di prototipi
    • al miglioramento e/o alla modifica sostanziale dei prodotti
    • all’acquisto di brevetti
  • Imprese di servizi: interventi ammissibili:
    • acquisizione di attrezzature per l’introduzione di un nuovo servizio che ampli la gamma esistente con riferimento al mercato, almeno a livello locale

    • acquisizione di tecnologie innovative e sperimentali, anche sotto forma di nuovi macchinari

    • riorganizzazione delle tipologie di servizio prestato

Solo a titolo di esempio è da considerare innovazione nelle imprese di servizio la seguente casistica:
  • lavasecco che introduce il sevizio di lavaggio ad acqua
  • parrucchiera che acquista attrezzature per l’estetica
  • gommista che acquista attrezzature per la riparazione della carrozzeria o del motore (e viceversa)
 
CONSULENZA (art. 3)
  • Interventi ammissibili:
    • progetti finalizzati all’acquisizione di servizi di analisi d’impresa per il miglioramento dell’organizzazione aziendale

    • realizzazione del piano di sviluppo globale e organizzativo dell’impresa

    • consulenze relative alla redazione del “libretto d’istruzioni”per i macchinari –certificazione ambientale ISO 14000 ed Emas

Tra le attività finanziabili c’è anche la consulenza della società Alboran Consulting, convenzionata con Confartigianato, che effettua la valutazione del rischio aziendale nella gestione finanziaria per preparare le aziende all’impatto con Basilea 2.
Nota: I suddetti progetti devono essere completati al momento della presentazione della domanda. Sarà pertanto necessario esibire anche fatture e/o parcelle.
 
 
FORMAZIONE E QUALIFICAZIONE DEGLI IMPRENDITORI (art. 7)
  • Interventi ammissibili:
    • partecipazione a corsi e seminari su tecniche gestionali, organizzative e commerciali, informatica per l’azienda, gestione della certificazione Emas, internazionalizzazione

    • assistenza da parte di personale specializzato

 
SVILUPPO DELLE RELAZIONI COMMERCIALI (art. 8)
  • Interventi ammissibili:
    • Sviluppo della penetrazione commerciale dell’impresa attraverso: iniziative promozionali

    • Sviluppo della penetrazione commerciale dell´impresa attraverso: partecipazione a fiere e altre metodologie di penetrazione commerciale

E’ attribuita priorità alle imprese dell’artigianato artistico
 
Rispetto agli anni passati l’Amministrazione Provinciale ha scelto di privilegiare i progetti caratterizzati da un basso impatto ambientale. Per cui a parità di valutazione sarà attribuita preferenza ai progetti con questa caratteristica.
 
Per informazioni potete rivolgervi all’ Ufficio Credito provinciale – Via Papini, 18 Telefono 051/4172311 – oppure ai referenti per il credito presso i nostri uffici di zona.