torna alle news
1 gennaio 1970

IL GIUBILEO DEGLI ARTIGIANI IN PIAZZA SAN PIETRO

Domenica 19 Marzo più di 100.000 persone provenienti da tutta Italia hanno gremito Piazza San Pietro e Via della Conciliazione per partecipare alla celebrazione del Giubileo degli Artigiani presieduta dal Pontefice Giovanni Paolo II. Nel giorno del Patrono San Giuseppe il mondo dell’artigianato, cui al momento dell’angelus si sono unite altre migliaia di fedeli, si è ritrovato unito e profondamente partecipe del significato spirituale e sociale di questo evento.
La comitiva organizzata dalla Confartigianato di Bologna ha raggiunto Roma in pullman in mattinata ed ha partecipato con grande soddisfazione alla Santa Messa celebrata dal Papa in Piazza San Pietro. Il gruppo, composto da circa 100 tra associati e dipendenti della nostra Associazione, si è poi trattenuto nella capitale nel pomeriggio, pranzando in compagnia in un ristorante locale.
All’inizio della Santa Messa, punto centrale delle c
elebrazioni per il Giubileo degli Artigiani, il Presidente nazionale di Confartigianato Ivano Spalanzani ha rivolto al Pontefice il saluto a nome degli artigiani di tutto il mondo, ed ha donato un mattone simbolico dell’impegno concreto a costruire un edificio nella missione cattolica di Soddo Hosanna in Etiopia, adibito a scuola per insegnare ai giovani del luogo i mestieri artigiani.
Giovanni Paolo II durante l’Omelia ha posto l’accento sul vitale rapporto tra vita di fede e lavoro umano, tra crescita personale e impegno di solidarietà. “Voi artigiani – ha detto il Papa – potete ridare forza e concretezza a quei valori che da sempre caratterizzano la vostra attività: il profilo qualitativo, lo spirito di iniziativa, la promozione delle capacità artistiche, la libertà e la cooperazione, il rapporto corretto tra la tecnologia e l’ambiente, l’attaccamento alla famiglia”.