torna alle news
1 gennaio 1970

GENITORI E FIGLI INSIEME A BUDRIO

Si è svolto con successo presso il Teatro Consortile di Budrio l’incontro dibattito sul mondo giovanile. L’incontro è stato promosso dall’Associazione Calcio Mezzolara in collaborazione con Confartigianato Federimpresa, che ha curato la parte organizzativa, e con Ascom.


Roberto Mazzanti, rappresentante del Mezzolara Calcio, ha aperto la serata, proposta come occasione di riflessione sulle problematiche dell’adolescenza e come alternativa alle classiche iniziative sportive. Il Segretario Provinciale di Confartigianato Federimpresa Agostino Benassi ha coordinato il dibattito, nel quale sono intervenuti come esperti del tema adolescenza: Paolo Crepet (psichiatra), Vincenzo Priore (sociologo), Don Matteo Prodi (responsabile giovani di Azione Cattolica). Tra il pubblico era presente il Sindaco di Budrio Carlo Castelli.


Nei giorni precedenti la serata sono stati distribuiti 200 questionari tra i ragazzi di età compresa fra gli 8 e i 17 anni presso il Mezzolara Calcio, la Parrocchia e le Scuole di Budrio, allo scopo di raccogliere spunti per il dibattito e domande per gli esperti. Durante la serata il Segretario Provinciale della Confartigianato Federimpresa Agostino Benassi ha presentato i risultati dei circa 70 questionari che i ragazzi hanno consegnato. Il tema della famiglia è risultato predominante. Infatti il 100% dei bambini di 8-10 anni (scuole elementari) definiscono ottimo il loro rapporto con i genitori, mentre nelle fasce di età successive la percentuale si abbassa fortemente fino ad arrivare al 50% nella fascia 17 anni. Un altro aspetto emerso dai questionari riguarda il rapporto di amicizia tra i ragazzi, che risulta forte e costante in tutte le fasce di età.


Dalla discussione invece è emersa la mancanza di punti di incontro per i ragazzi, luoghi dove si possano incontrare e stare insieme, senza la presenza degli adulti, luoghi gratuiti, che non siano pubblici esercizi. La mancanza di luoghi di aggregazione non riguarda solo i giovani, ma anche i loro genitori: mancano infatti momenti in cui confrontarsi sull’educazione dei loro figli. Dal pubblico sono state fatte diverse domande relative al rapporto genitori figli: i rapporti conflittuali, le regole da impartire, i figli che vogliono vestire a tutti i costi capi firmati, sono stati gli spunti di riflessione più ricorrenti.


La serata si è protratta a lungo coinvolgendo relatori e pubblico su temi che si sono rivelati di grande interesse, decretando così il successo dell’iniziativa frutto della collaborazione fra Confartigianato Federimpresa e Associazione Sportiva Mezzolara Calcio.