torna alle news
15 febbraio 2011

Estetica: apparecchi elettromeccanici

I competenti uffici del Ministero dello Sviluppo Economico, ci confermano che lo schema del decreto di cui all’art.10 comma 1 L.1/90, inerente le attrezzature in uso in campo estetico, completo dell’elenco delle apparecchiature e delle relative schede tecniche, ha concluso l’iter di consultazione ed è stato licenziato senza modifiche sostanziali da parte della Commissione europea e del Consiglio di Stato.

Tale stato di avanzamento lascia prevedere un’approvazione definitiva del provvedimento in tempi brevi, presumibilmente anche in anticipo rispetto ai tempi originariamente ipotizzati. Tenendo conto, infatti, degli ultimi adempimenti formali, il regolamento potrebbe essere emanato entro il prossimo mese di aprile.

Come anticipato quindi, dall’elenco e dalle relative schede tecniche sono escluse le apparecchiature ad ultrasuoni a bassa frequenza (cavitazione). In riferimento all’utilizzo del laser, mentre rimane esclusa l’applicazione ai fini del fotoringiovanimento, sarà consentito l’utilizzo, oltre che per la depilazione, anche per trattamenti rilassanti e tonificanti della cute.

E’ importante sottolineare che Decreto di prossima approvazione non prevederà un regime transitorio e che, pertanto, dal momento della sua entrata in vigore sarà consentito esclusivamente l’utilizzo delle apparecchiature citate nel relativo elenco e dovranno essere rispettate le caratteristiche tecniche e le regole di utilizzo previste nelle rispettive schede tecnico-informative. A titolo esemplificativo, l’irradianza efficace dei solarium per abbronzatura non potrà tassativamente superare il valore di 0,3 W/m2.

E’ evidente come in questa fase non siano possibili ulteriori interventi di merito sul testo del Decreto e sull’elenco allegato, che sono la risultanza di una serrata mediazione tra i diversi soggetti istituzionali coinvolti ovvero il Ministero della Salute, il Consiglio Superiore della Sanità ed Ministero dello Sviluppo Economico.

Ci è stata invece confermata dal competente Ministero la disponibilità, in una fase successiva all’approvazione, all’istituzione di un tavolo di lavoro permanente che possa esaminare ed approfondire le caratteristiche delle apparecchiature di nuova generazione per l’eventuale introduzione delle stesse sul mercato e la stesura delle relative norme tecniche di riferimento. Tale Commissione sarà composta dai Ministeri competenti, dagli organismi tecnici di normazione e dalle Organizzazioni di rappresentanza degli estetisti e dei produttori.

Per informazioni:

Servizio Assistenza
Tel. 0514172370