torna alle news
1 gennaio 1970

E Casalecchio inaugura la sua fontana?

Da tempo la maschera del fauno che trionfa sulla “fontana del popolo” di Casalecchio era muta. Un po’ grigia, un po’ spenta, intristita dalla sua immutabilità marmorea. Ma dal 12 ottobre 2002 da quel viso irsuto ha ricominciato a sgorgare acqua.
Merito dell’artigiano Guido Poluzzi che nell’ambito del progetto di recupero architettonico e funzionale progettato dal Comune di Casalecchio ha restaurato la fontana con il contributo di Confartigianato Federimpresa di Bologna. A presenziare l’apertura c’erano il Sindaco di Casalecchio Luigi Castagna, Francesco Madonia, responsabile della Confartigianato di Bologna e lo stesso Guido Poluzzi . “La nostra associazione – dichiara Madonia – contribuendo al restauro di uno dei luoghi storici di Casalecchio ha voluto dare un messaggio preciso alla città: Confartigianato Federimpresa è al servizio delle imprese e dei cittadini. Ed è proprio questo il messaggio che comparirà in una targhetta sulla fontana, che è letteralmente rinata dopo il sapiente lavor
o del nostro associato Guido Poluzzi. In meno di un anno, infatti, la “fontana del popolo” è stata messa a norma e ripulita in ogni sua parte, facendo attenzione a rispettarne le caratteristiche originali, che risalgono al 1886. Inoltre è stata dotata di una nuova illuminazione e di arredi floreali per rendere più accogliente l’area. Ora finalmente, accanto alla maschera del fauno riprodotta in bronzo, potrà tornare a sgorgare l’acqua, regolata da un rubinetto.”