torna alle news
15 ottobre 2001

Domeniche senz’auto 2001

DOMENICA 4 NOVEMBRE e DOMENICA 2 DICEMBRE
il Comune di Bologna aderirà all’iniziativa DOMENICHE SENZ’AUTO 2001

Tale iniziativa a livello nazionale è promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio mediante il Decreto del 25/07/01 “Giornate ecologiche 2001” per sensibilizzare l’attenzione dei cittadini ad un miglioramento della qualità ambientale delle città.

La nostra città parteciperà a questo progetto vietando l’uso dell’auto nei centri storici nelle giornate suddette e invitando la cittadinaza a una concreta riflessione e partecipazione sul tema degli impatti della mobilità urbana sull’ambiente.

Nello specifico si segnala che il Ministero degli Affari Esteri ha stabilito di dedicare d’intesa con il Ministero per l’Ambiente e per la Tutela del Territorio e con la partecipazione delle scuole, delle ONG e delle Associazioni di categoria, la ”
Domenica a piedi” del 4 novembre al tema “L’Italia con l’ONU contro la fame nel mondo”.

In particolare DOMENICA 4 NOVEMBRE 2001 E DOMENICA 2 DICEMBRE 2001 dalle ore 10.00 alle 18.00 sarà vietata la circolazione degli autoveicoli e motocicli inquinanti nell’area del centro storico interessata al provvedimento che è compresa tra le vie: A. Righi, delle Moline, Respighi, Petroni, Piazza Aldrovandi, Guerrazzi, Cartolerie, del Cestello, Rubbiani, Solferino, Castelfidardo, Bocca di lupo, Saragozza, del Fossato, Nosadella, Piazza Malpighi, Pratello, Marconi, Riva di Reno, De’ Falegnami.

Le sole categorie autorizzate al transito, a passo d’uomo, in tale area sono:
– Veicoli di emergenza
– Veicoli di sicurezza pubblica;
– Veicoli adibiti al soccorso stradale;
– Taxi, N.C.C., Autobus di linea;
– Veicoli provvisti di contrassegno “H” handicap;
– Veicoli elettrici, a GPL ed a metano;
– Velocipedi;
– Autoveicoli ibridi solo se circolanti con motore elettrico o con
combustibile ecocompatibile;
– Veicoli in servizio pubblico appartenenti ad Aziende che effettuano interventi per emergenze;
– Veicoli utilizzati dai medici e dai loro sostituti, per visite domiciliari;
– Veicoli appartenenti a Istituti di Vigilanza;
– Veicoli utilizzati dagli assistenti socio-sanitari, provvisti del titolo di sosta gratuita come da Delibera P.G. n° 64691/98;
– Veicoli utilizzati da obiettori di coscienza che effettuano servizio di accompagnamento dei ciechi e degli invalidi di guerra;
– Carri funebri e veicoli al seguito;
– Veicoli trasporto farmaci urgenti;
– Veicoli di pronto intervento su impianti di riscaldamento e ascensori;
– i veicoli dei residenti, compresi i quadricicli leggeri, a transitare a passo d’uomo all’interno della zona oggetto del presente provvedimento, esclusivamente per accedere/uscire dalla propria abitazione.

Quindi anche le operazioni di trasporto merci dovranno essere organizzate compatibilmente con la disposta chiusura del traffic
o.