torna alle news
26 giugno 2014

CONTRIBUTI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

CONTRIBUTI DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA A SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI PARTECIPAZIONE FIERISTICA – ANNUALITA’ 2014

La Regione Emilia Romagna ha pubblicato un bando con l’obiettivo di promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese regionali, attraverso il sostegno alla partecipazione a fiere ed eventi internazionali e ad iniziative realizzate nell’ambito dell’Expo 2015 di Milano.

Soggetti ammessi

Potranno presentare domanda sia le imprese in forma singola che le aggregazioni temporanee di impresa (ATI),

i requisiti che dovranno essere posseduti, dalle imprese, alla data di presentazione della domanda sono i seguenti:

  • Essere regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese;

  • Appartenere ad uno dei settori di attività economica richiamati dal bando;

  • Essere piccola o media impresa;

  • Essere attive da almeno due anni;

  • Nel caso di ATI, la stessa potrà non essere ancora stata costituita alla data di presentazione della domanda, ma dovrà essere formalizzata entro il 30 ottobre 2014. Inoltre il legale rappresentate della società mandataria dovrà provvedere ad inviare copia dell’atto costitutivo, entro il 07/11/2014.

Spese agevolabili

Le domande devono prevedere la partecipazione, come espositori, ad un minimo di 3 eventi da svolgersi all’estero nel corso del 2015, di cui almeno una fiera con qualifica internazionale. E’ anche ammessa la partecipazione in Italia, esclusivamente nell’ambito dell’EXPO 2015 di Milano.

Nell’evento internazionale, oltre alle manifestazioni fieristiche, vengono ricomprese anche una delle seguenti manifestazioni od attività, che devono comunque tenersi all’estero: B2B, visite aziendali, forum, degustazioni, sfilate, esposizioni in show room.

Sono considerate spese ammissibili le seguenti tipologie:

  • Costo dell’area espositiva e del suo allestimento. In caso di ATI, lo stand dovrà essere in forma aggregata;

  • Trasporto dei materiali e dei prodotti, compresa l’assicurazione;

  • Il costo di hostess ed interpreti;

  • Il costo di consulenze esterne, che dovranno essere comprovate da apposito contratto scritto, finalizzate solo alla manifestazione fieristica. Tali spese potranno concorrere solo fino al 10% delle voci precedenti.

  • Spese per la registrazione e la protezione del marchio nei paesi in cui avranno luogo le manifestazioni fieristiche o gli eventi;

  • Spese per consulenze attinenti l’ottenimento delle certificazioni per l’esportazione nei mercati in cui avranno luogo le manifestazioni.

Sono ammissibili, solo per le domande presentate dalle ATI, anche le seguenti spese:

  • Costo inerente la produzione di materiali promozionali, sino massimo a € 10.000,00;

  • Spese notarili per la costituzione dell’ATI;

  • Spese di coordinamento, fino ad un massimo del 15% della somma delle spese ammissibili.

Non sono invece, mai ammesse le seguenti voci di spesa:

  • Spese di personale della o delle imprese beneficiarie;

  • Spese generali;

  • Spese di viaggio e soggiorno.

Tutte le spese di cui sopra dovranno essere sostenute nel 2015, pertanto le fatture dovranno essere emesse ed integralmente pagate dal 01/01/2015 al 31/12/2015.

Entità del contributo

L’entità del contributo sarà proporzionale alle spese ammesse, nella seguente misura:

  • Nel caso di domanda presentata da singola impresa: 30% delle spese ammissibili. La spesa ammissibile non potrà essere inferiore a € 20.000,00 né superare i 100.000,00€.
  • Nel caso di domanda presentata da ATI: 45% della spesa ammissibile, che non potrà essere inferiore a 100.000,00€ né superiore a 200.000,00€

I contributi eventualmente concessi non sono cumulabili, per le medesime spese, con altri contributi pubblici.

Il bando sarà aperto a sportello dal 23 giugno 2014 alle ore 12.00 del 12 settembre 2014.

Per ogni chiarimento contattare:

Valeria Monti 051/4172310; v.monti@confartigianatobologna.it