torna alle news
24 giugno 2009

Conto Energia

La Provincia di Bologna ha emesso un bando per promuovere e qualificare il settore residenziale e della piccola impresa sia dal punto di vista ambientale che energetico, mediante il ricorso ad impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica, avvalendosi delle incentivazioni previste dal “Conto Energia” (D.LGS 19 Febbraio 2007).
Il bando persegue l’attuazione delle linee di mandato provinciali tendenti a favorire lo sviluppo della produzione di energia elettrica tramite il ricorso ad impianti fotovoltaici da installare su edifici situati prevalentemente nel territorio montano della provincia di Bologna. Per gli edifici residenziali la potenza massima installabile è definita in 3000 w di picco (3 k w p) per unità famigliare, pari ad una distribuzione indicativa 3000 k w ora annua.

BENEFICIARI DEL FINANZIAMENTO AGEVOLATO

Possono accedere al prestito assistito dal contributo in conto interessi:
– i residenti nella provincia di Bologna, ovvero coloro che siano titolari della proprietà o di diritti reali su beni immobili, localizzati prevalentemente nel territorio montano, oggetto dell’intervento di riqualificazione energetica;
– le piccole imprese aventi sede legale nella Provincia di Bologna, intenzionate ad effettuare interventi di riqualificazione energetica su immobili di proprietà localizzati prevalentemente nel territorio montano.
I richiedenti, per avere accesso al prestito a tasso agevolato, dovranno, scegliere l’impresa fornitrice ed installatrice dell’impianto fotovoltaico tra quelle aderenti al presente bando, il cui elenco è reso disponibile presso le Banche collocatrici dei prestiti.

INTERVENTI AMMESSI AL CONTIBUTO IN CONTO INTERESSI

1 In conformità agli obiettivi ed agli indirizzi di politica energetica provinciale si ammettono interventi su immobili di proprietà localizzati prevalentemente nel territorio montano.

2 Non sono finanziabili interventi di importo inferiore a 7.000,00 euro e superiori a 30.000,00 euro.

3 Durata del prestito: sino ad un massimo di 7 anni (su richiesta del beneficiario).

4 Tasso: il tasso di riferimento BCE vigente al momento dell’erogazione + spread bancario determinato sulla base della convenzione tra Provincia di Bologna ed Isea.

REFERENTI BANDO

Eventuali informazioni potranno essere richieste al:
Servizio “Industria Artigianato e Commercio” alla dott.ssa Barbara Cosmani tel. 051 6599630, indirizzo e mail: barbara.cosmani@provincia.bologna.it

L’esito della valutazione e l’elenco delle imprese ammesse sarà pubblicato a decorrere da lunedì 13 luglio 2009:

  • sul sito istituzionale della Provincia di Bologna www.provincia.bologna.it;
  • sul sito di ISEA www.isea-bologna.it;
  • presso le banche socie di ISEA :
  • Carisbo S.p.A.
  • Federazione Banche di Credito Coop.vo dell ’Emilia-Romagna
  • Unicredit Banca S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Cento S.p.A.
  • Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Cesena S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A.
  • Bipop Carire S.p.A.
  • Banche aderenti al Consorzio fra le Banche Popolari fra cui Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Banca Popolare di Verona San Geminiano e San Prospero, Banca Etruria, ecc.
  • Cassa di Risparmio di Firenze S.p.A.
  • Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia S.p.A

Per informazioni:
Ufficio Credito Confartigianato
Luciano Moda, Lucia Gandini
051/4172311-051/6388670