torna alle news
29 marzo 2007

Congresso Provinciale

Sabato 31 Marzo 2007 presso la sede Provinciale di Confartigianato in via Papini 18, a Bologna avrà luogo il

Congresso Provinciale Confartigianato Federimprese Bologna

Il programma prevede, alle ore 9.30 l’ assemblea degli associati e alle ore 12.00 un assemblea pubblica con premiazione degli invitati.

Il Senatore Giovanni Bersani, già Vicepresidente del Parlamento Europeo e l’Onorevole Luigi Preti, per tre volte Ministro delle Finanze del Governo Italiano ed ex-Vicepresidente della Camera dei Deputati, saranno presenti all’assemblea congressuale della Confartigianato Federimprese di Bologna per ricevere un attestato di riconoscenza per lo straordinario contributo dato al nostro sistema politico, sociale ed economico. In occasione del congresso, che si svolgerà sabato 31 Marzo 2007, presso la sede provinciale in via Papini 18,Bolognasaranno inoltre consegnati due sentiti riconoscimenti alla memoria dell’Onorevole Emilio Rubbi, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri durante il Governo di Giovanni Goria e compianto protagonista della vita politica bolognese, e dell’Onorevole Anselmo Martoni, parlamentare per cinque legislature e a lungo sindaco di Molinella. Altro riconoscimento sarà conferito al Cavalier Vitaliano Travini, artigiano e fedelissimo sostenitore dell’associazione. La premiazione degli invitati avverrà durante l’assemblea pubblica che si svolgerà al termine dei lavori congressuali.

L’assemblea generale dei soci sarà chiamata ad esprimere il proprio voto per eleggere il Consiglio Direttivo Provinciale composto da 33 membri eletti, la Giunta Esecutiva Provinciale, il Presidente Provinciale  e il Segretario Provinciale. Tutte le cariche avranno durata quadriennale. Questa assemblea è il terzo appuntamento congressuale dall’anno della trasformazione in Confartigianato Federmiprese di Bologna, la nuova associazione di Artigiani, Commericanti e Piccole Medie Imprese. Nei quattro anni trascorsi dall’ultima assemblea congressuale, le aziende affiliate a Confartigianato Federimprese nella provincia di Bologna hanno superato quota 4.500, quindi 1.000 associati in più rispetto al precedente congresso del marzo 2003 e con una crescita che rispetto al 1998 arriva al 100%. nata nel 1998 sulle ceneri dell’Associazione Artigiana Bolognese

Il percorso di avvicinamento al congresso si è svolto attraverso 10 incontri preliminari nelle diverse aree territoriali di Bologna e Provincia, ai quali è stato dedicato l’intero mese di febbraio per confrontarsi con la base associativa e individuare assieme la composizione degli organi dirigenti e le strategie dell’associazione. Le assemblee sono state anche l’occasione per analizzare le novità introdotte dalla  Finanziaria 2007 e dalla riforma del TFR, a testimonianza dell’interesse della Confartigianato per gli aspetti pratici che riguardano l’attività delle aziende. Va sottolineato infatti come oltre il 90% delle imprese associate si affida ai servizi consulenziali offerti dall’associazione.

“In questi ultimi quattro anni – spiega Fabio Bordoni, Presidente Confartigianato Federimprese Bologna arrivato al termine del suo secondo mandato – abbiamo portato a compimento un’altra importante tappa del percorso di crescita che la nostra associazione ha iniziato nel 1998. Abbiamo raggiunto quota 33 sedi territoriali, inaugurandone 4 nuove e ristrutturando altre 7 tra quelle già esistenti. Inoltre proprio in questi giorni arriviamo alla conclusione dei lavori di ampliamento della sede provinciale, con il raddoppio degli attuali locali, per una superficie complessiva di 2.500 mq che diverrà operativa nelle prossime settimane.”

“Il Congresso del 31 marzo – conclude Bordoni – sarà quindi l’occasione per rilanciare con forza un messaggio molto preciso: la Confartigianato Federimprese di Bologna continuerà il suo impegno per essere uno strumento concreto ed efficiente al servizio di tutti i soggetti che vogliono creare impresa, per gli Artigiani, i Commercianti e i Piccoli Medi Imprenditori che vogliono operare per dare valore aggiunto alle proprie imprese e di conseguenza al nostro territorio. La nostra Associazione continuerà ad operare con quella concretezza che in questi anni ci ha permesso di raggiungere obiettivi di crescita e radicamento che molti dichiaravano irraggiungibili.”

Tutte le notizie a proposito della nostra Associazione