torna alle news
25 giugno 2015

CONFARTIGIANATO SU DELEGA FISCALE

Inaccettabile l’esclusione di provvedimenti per le piccole imprese

“E’ inaccettabile che la delega conferita al Governo dal Parlamento in materia fiscale venga lasciata scadere senza intervenire nel riordino dei regimi fiscali con l’introduzione del criterio di cassa per la determinazione dei redditi delle imprese in contabilità semplificata, con l’introduzione dell’IRI, con la definizione del regime forfetario, con la definizione dell’autonoma organizzazione ai fini IRAP”.

Lo dichiara il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti in merito ai provvedimenti sulla delega fiscale all’esame del Consiglio dei Ministri di domani.

“Non lo possono accettare le piccole imprese, che non sono figlie di un dio minore. E’ questa l’attenzione che il Governo riserva alla piccola impresa?” domanda il Presidente Merletti. “Chiediamo al Presidente del Consiglio Renzi – aggiunge – di non operare una inspiegabile esclusione selettiva a danno delle Pmi tra i decreti di attuazione della delega fiscale che domani il Governo di accinge ad approvare”.