torna alle news
17 settembre 2015

CONFARTIGIANATO BOLOGNA IMOLA: EMILIA ROMAGNA +3,2% LE AZIENDE DEL SETTORE DUE RUOTE

La passione per la bicicletta ‘spinge’ l’economia.

Da una recente indagine di Confartigianato sul II trimestre 2015, emerge come gli italiani si stiano appassionando sempre di più alla bicicletta, una passione che fa bene anche alla salute della nostra economia: le imprese che producono, riparano e noleggiano le ‘due ruote’ sono 3.066, dando così lavoro a 7.940 addetti. Nell’ultimo anno, inoltre, si registra una crescita dell’1,5% della filiera della bici a fronte di una stabilità del totale delle imprese.

Un piccolo ma agguerrito esercito di aziende in cui dominano gli artigiani con 2.133 imprese e 4.064 addetti. Una filiera produttiva famosa nel mondo di cui sono protagoniste proprio le piccole imprese che di ogni ‘pezzo’ della bici, dalla sella al pedale alle ruote, realizzano un piccolo capolavoro di manualità, ricerca, tecnologia.

L’Emilia Romagna, tra le regioni italiane, è in testa guadagnando un secondo posto per numero di imprese della filiera della bici (Fabbricazione e montaggio bici, noleggio biciclette, Fabbricazione di parti ed accessori per bici, Riparazioni di articoli sportivi incluse biciclette) con ben 509 aziende, sorpassata solamente dalla Lombardia ed è seconda anche per aumenti di aziende registrati (+ 3,2%) subito dopo la Sicilia (+ 4,3%).

Filiera_bicicletta_Bologna
Elaborazione Confartigianato su dati di Unioncamere-Infocamere in riferimento alle imprese di produzione, riparazione e noleggio di biciclette registrate nel II trim. 2015

Sono dati confortanti – sottolinea il Segretario di Confartigianato Imprese di Bologna e di Imola, Giuseppe Cremonesi – il 22% delle aziende emiliano romagnole legate al mondo delle “due ruote” hanno sede nell’area bolognese.

La bicicletta non è più legata concettualmente al solo utilizzo nel tempo libero e per sport ma sta diventando sempre di più uno dei mezzi di trasporto preferito anche per recarsi al lavoro – aggiunge Cremonesi dal rapporto di Confartigianato emerge, infatti, che dal 2011 al 2014 la quota di italiani che ha scelto la bicicletta per andare al lavoro è aumentata dell’1,1%, un incremento che supera quelli di tutti gli altri mezzi di trasporto.

Giuseppe_Cremonesi_SegretarioIn Emilia Romagna – conclude il Segretario di Confartigianato Imprese di Bologna e di Imola – sono il 9,3% gli occupati che scelgono di recarsi al lavoro in bicicletta, superando Lombardia e Veneto. A favorire l’utilizzo della bici è certamente anche l’aumento delle piste ciclabili: tra il 2008 e il 2013 in Italia la densità di pista ciclabile è cresciuta in media di 5,2 km per chilometro quadrato”.