torna alle news
23 settembre 2008

Comunicazione DNA all’INAIL

La legge n. 133/2008, di conversione del D.L. n. 112/2008, ha stabilito che, a decorre dal 18 agosto 2008 (DM 9 luglio 2008) i datori di lavoro, anche artigiani, che intendono impiegare:

  • collaboratori e coadiuvanti delle imprese familiari
  • coadiuvanti delle imprese commerciali
  • soci lavoratori di attività commerciale e di imprese in forma societaria

sono tenuti, prima dell’inizio del rapporto di lavoro (entro le 24 ore del giorno precedente l’inizio del rapporto di lavoro, indipendentemente dal fatto che sia svolta o meno in quel giorno attività lavorativa) alla denuncia nominativa (DNA) all’INAIL, qualora con gli stessi lavoratori non siano stati instaurati anche rapporti di lavoro subordinato o di lavoro autonomo in forma coordinata e continuativa, per i quali, invece, permane l’obbligo di dare comunicazione preventiva al Centro per l’impiego competente nel cui ambito territoriale e’ ubicata la sede di lavoro.

Si precisa altresì che i titolari d’impresa artigiana che non si avvalgono di dipendenti sono esclusi dall’obbligo della DNA in quanto essi sono tenuti a presentare la denuncia di inizio attività.

Al momento la denuncia nominativa può essere presentata a mezzo fax al numero verde 800.657.657 utilizzando il modello disponibile sul sito www.inail.it

L’INAIL ha comunicato, inoltre, che in tempi brevi sarà possibile effettuare la denuncia anche per via telematica.

Per ulteriori informazioni:
Carmen Bucciero
c.bucciero@confartigianatobologna.it

Tutte le informazioni a proposito di Lavoro

Vai a Lavoro e Gestione del Personale