torna alle news
3 febbraio 2011

CCIAA: sistemi di sicurezza

Beneficiari: Sono soggetti finanziabili le microimprese e le piccole imprese. Il contributo verrà assegnato a fronte di costi sostenuti da imprese di qualsiasi settore economico, (esclusi i settori della produzione primaria in agricoltura, dell’acquacoltura, della pesca e carboniero).

Contributi: Il contributo camerale sarà pari al 50% dell’imponibile delle spese ammissibili, 60% nel caso di imprese femminili. Il contributo massimo per impresa è di 2.500 euro; Il costo minimo da sostenere per l’accesso al contributo è di 500 euro;

Costi ammissibili: Il periodo di ammissibilità dei costi (fatturati e pagati integralmente) dovrà essere compreso tra il 1 settembre 2010 e l’11 luglio 2011.
Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e l’installazione, al netto dell’IVA, dei seguenti sistemi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante:
1) Sistemi di videoallarme antirapina in grado di interagire direttamente con gli apparati in essere presso le sale e le centrali operative della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri o degli Istituti di Vigilanza, conformemente ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza;
2) Sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso e sistemi antintrusione con allarme acustico e nebbiogeni;
3) Casseforti, blindature, sistemi antitaccheggio, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri antisfondamento;
4) sistemi di pagamento elettronici (POS e carte di credito);
5) dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna, connessi all’impiego di protezioni esterne di sicurezza che consentono la vista dell’interno.

Scadenza: Le domande dovranno essere inviate, esclusivamente in modalità telematica, tra il 14 febbraio 2011 e l’11 luglio 2011.