torna alle news
18 ottobre 2007

Carta di qualificazione conducente

Con decreto 286 del 2005 è stata introdotta la patente di servizio per gli autisti di professione. Questo decreto recepisce una direttiva europea relativa alla formazione dei conducenti professionali (carta di qualificazione del conducente). Si tratta di una nuova patente che affianca quella normale di cui gli autisti sono già titolari ed è obbligatoria per chi, titolare di patente C, CE, D, DE e cap D, svolge la funzione di autista.

La carta di qualificazione si consegue a seguito di un corso di formazione professionale di 260 ore di teoria e 20 ore di guida e di un esame teorico finale.
Ogni 5 anni i conducenti professionali sono obbligati ad un corso di aggiornamento di 35 ore. Coloro che al 5 aprile 2007 erano titolari delle patenti citate possono ottenere la patente di servizio senza dover frequentare il corso e sostenere gli esami, ma con semplice richiesta e con modalità stabilite da appositi decreti ministeriali emanati nel corso dell’estate. I corsi saranno organizzati dagli enti appositamente delegati, mentre gli esami saranno espletati del Ministero Infrastrutture e Trasporti. Le infrazioni commesse alla guida di un veicolo personale porteranno alla sottrazione di punti sulla patente normale , mentre le infrazioni commesse alla guida di un veicolo commerciale porteranno alla perdita di punti dalla patente di servizio.

Per tutte le informazioni relative all’obbligo del possesso e alle modalità di rilascio della Carta di Qualificazione del Conducente è possibile rivolgersi al proprio Ufficio Confartigianato di riferimento.

Per ulteriori informazioni:
Massimo Orlandi
m.orlandi@confartigianatobologna.it

Vai alla pagina dell`Assistenza
 
Tutte le notizie a proposito di Assistenza tecnica e normativa