torna alle news
29 settembre 2011

Calcolo del costo orario aziendale

Il costo orario aziendale è il dato che ogni impresa deve conoscere per poter applicare una corretta politica di prezzo, in modo da permetterle di coprire i costi e ottenere la giusta remunerazione per i servizi prestati. L’identificazione del prezzo da applicare alla clientela, per ciascuna ora di servizio
prestata, corrisponde al costo orario complessivo della manodopera, che comprende, oltre al costo del lavoro inteso in senso proprio (il costo orario che l’impresa ha per ciascun dipendente), anche una quota rappresentativa degli altri costi aziendali.

Ai fini della determinazione del costo orario aziendale è necessaria, che ogni singola impresa, attiva in un settore specifico, esegua un’accurata analisi della propria struttura dei costi.

Su tale tematica è particolarmente alta l’attenzione della categoria degli autoriparatori carrozzieri, in quanto il riconoscimento pieno del costo orario da parte delle imprese di assicurazione, spesso costituisce, per molti autoriparatori, un problema di difficile risoluzione, che causa scontri e liti con periti e liquidatori. Un classico esempio sono le riparazioni il cui costo complessivo si avvicina al costo medio sinistro, per le quali si preferisce rinunciare all’eventuale differenza che la compagnia non intende pagare.

Da parte sua, l’autoriparatore ha il diritto e il dovere, di far valere il proprio costo orario aziendale nei confronti dell’assicurazione e di ottenerne il riconoscimento, respingendo ogni diverso comportamento da parte delle compagnie.
Perciò, in caso di controversia, è importante tenere conto di alcuni parametri che influiscono in modo determinante sulla definizione del costo orario aziendale, che deve:
– rientrare nell’ambito delle tariffe depositate dalle associazioni di categoria in Camera di Commercio;
– tenere conto della struttura dell’azienda (addetti, ore lavorate e fatturate e i costi);
– tenere conto dei prezzi di mercato praticato dalle aziende del settore sul territorio di riferimeneto.

Inoltre, anche per quelle imprese di autoriparazione che hanno deciso di aderire alle reti fiduciarie, siano queste reti di assicurazioni, di autonoleggio, o altro, è indispensabile conoscere il proprio costo orario prima di decidere di accettare le inevitabili scontistiche che sono richieste.
Avere molto lavoro pagato ad un prezzo che non assicura la copertura dei costi, non è assolutamente conveniente per l’impresa.

Riteniamo quindi opportuno che, prima di qualsiasi considerazione, ciascuna azienda abbia ben chiaro il costo orario dell’impresa stessa, per avere la possibilità di stabilire e pretendere una giusta tariffa oraria. Per aiutare le imprese nel calcolo del proprio costo orario, Confartigianato ha attivato un nuovo servizio specifico.

RivolgendoVi agli Uffici Territoriali di Confartigianato o inviando una mail all’Ufficio Divisione Associativa (a.parma@confartigianatobologna.it) sarà possibile ottenere ulteriori dettagli e informazioni.