torna alle news
23 aprile 2004

BOLOGNA FINANZA

Confartigianato-Federimprese di
Bologna partecipa alla realizzazione del progetto Bologna Finanza, una
iniziativa patrocinata dall’Assessorato alle Attività Produttive e Promozione
Economica del Territorio della Provincia di Bologna, che punta alla crescita e
al sostegno delle nostre piccole e medie imprese.

In concreto parliamo di uno strumento
finanziario di intervento partecipativo al capitale di rischio
delle
imprese. Un fondo chiuso in grado di sostenere e implementare le disponibilità
finanziarie delle imprese in fase di crescita e sviluppo, laddove esse abbiano
necessità consolidamento e capitalizzazione.

Oltre
alla Povincia di Bologna, i soggetti promotori di Bologna Finanza sono Cassa di
Risparmio di Cento, Banca Agricola Mantovana ed Emil Banca.

Il ruolo di Confartigianato,
in quanto associazione di categoria proprio di quelle imprese cui il progetto è
dedicato, sarà di promuovere e divulgare tale iniziativa sia presso i propri
associati potenzialmente rientranti nelle caratteristiche previste dal
regolamento del fondo, sia di rivolgersi a ulteriori e possibili soggetti
sottoscrittori. Lo scopo è anche quello di reperire ulteriori risorse da
impegare nel fondo.

La nostra Associazione inoltre è
membro effettivo dell’ Osservatorio della Crescita, struttura avente
funzione di supporto consultivo e propositivo delle opportunità presenti nella
realtà economica e sociale.

Gli auspici sono di far parte
anche del Comitato di Investimenti, organo con funzioni di analisi e selezione
delle scelte d’investimento e disinvestimento, sì da poter dar voce alle
necessità economico-produttive del nostro territorio e delle imprese da noi
rappresentate.

Siamo infatti consapevoli
della difficile situazione che il mondo della piccola e media impresa sta
attraversando
, anche a causa della sottocapitalizzazione e della generale
carenza di disponibilità finanziarie proprie. A questo deve aggiungersi il
posizionamento poco competitivo delle imprese artigiane, storicamente poco propense
alla ricerca e sviluppo, con carenze organizzative e distributive, con
attenzione costante alla riduzione dei costi di produzione.

L’apertura al mercato globale
rappresenta di fatto una minaccia per quelle aziende che non sono in grado di
soddisfare i requisiti dimensionali, strategici,tecnici, commerciali e
operativi imposti dai nuovi scenari competitivi.

Bologna Finanza vuole essere
uno strumento per rafforzare la struttura delle nostre imprese dall’interno,
per sostenerne l’accesso ai mercati finanziari evoluti, per implementare lo
sviluppo locale.