torna alle news
25 luglio 2002

BAZZANO: E’ QUI LA FESTA?

Sapete qual è il comune più piccolo, per estensione in chilometri quadrati, dell’Emilia Romagna? Risposta: Bazzano, pensate, appena 13 chilometri quadrati. Ma non è questo l’unico motivo per visitare Bazzano, comune che sorge sull’omonima provinciale fuori Casalecchio. L’occasione può essere per la tradizionale (si ripete da oltre trent’anni) festa “Autunno bazzanese” . L’appuntamento è dal 7 al 15 settembre, cioè dal venerdi alla domenica successiva. La Confartigianato Federimpresa di Bazzano ha contribuito alla realizzazione del volume di presentazione. Quando andare? Ogni giorno si può passare in allegria la serata: danze, musica, bancherelle, stand gastronomici, spettacoli. Tutte le sere si può mangiare al ristorante allestito in piazza e gestito dai tre ristoratori di piazza Garibaldi. Da non perdere la concomitante Festa del vino con degustazioni e acquisti diretti di vini doc come Pignoletto, Pinot e Barbera.
A proposito di Rocca, è sempr
e stata considerata il simbolo e il baluardo di Bazzano. La leggenda vuole che sia stata costruita nientemeno che da Matilde di Canossa agli albori del Mille. E che il corpetto d’oro di Matilde sarebbe ancora conservato in una galleria sotterranea che giungerebbe nientemeno che all’Abbazia di Monteveglio.
Oltre alla Rocca si visita il cuore del paese con piazza Garibaldi, creata nel 1885. E si fa una passeggiata sotto i portici. In piazza ogni sabato viene ospitato il mercato settimanale, una tradizione che risale addirittura al 1574. Una volta a Bazzano non si può perdere l’occasione di visitare il museo di arte pre romanica che è sempre aperto. E poi l’enoteca e la fonoteca con un’ interessante raccolta di dischi di vinile. Nei dintorni intorno a Bazzano vi sono numerose antiche ville estive delle famiglie nobili bolognesi: fra queste villa Tanari su via Ca’ Rossa, edificio padronale risalente al 1600.

Siti internet: www.comune.bazzano.bo.it e anche www.provincia.bologna.it/comuni/bazzano.html